Home Cronaca Sparò contro gli inquilini morosi, sconto di pena in appello

Sparò contro gli inquilini morosi, sconto di pena in appello

247 views
0

Caltanissetta – Sconto di pena per un pensionato accusato di avere sparato al suo inquilino moroso. È passando attraverso un concordato che ha beneficiato di un grossa riduzione.

Così in appello per l’ottantenne nisseno Calogero Vincenzo Caruso  – difeso dall’avvocatessa Angela Bertolino – tornato sotto processo per  tentato omicidio, lesioni personali e detenzione illegale di arma.

Ora, nel secondo passaggio in aula, ha concordato la pena a 4 anni e 6 mesi a fronte degli otto anni e mezzo che gli sono stati inflitti in primo grado.

E dovrà risarcire le due parti civili, ossia il trentatreenne Lorenzo Michele Pennino e la moglie, la trentacinquenne Luana Scarlata – assistiti dagli avvocati Ernesto Brivido e Massimo Nemola – secondo l’entità che sarà poi stabilita in un procedimento dedicato.

I due abitavano al pianto terra di una villetta di proprietà dell’anziano. E lo stesso padrone di casa, il pomeriggio del 31 dicembre di due anni fa, avrebbe fatto fuoco contro i suoi inquilini morosi. E, peraltro, proprio il ritardo nel pagamento dell’affitto non sarebbe stata la sola ragione. Lui che poi, durante l’istruttoria, ha spiegato le ragioni del suo gesto che sarebbe stato, secondo la sua tesi, frutto dell’esasperazione.

Così, quel pomeriggio di fine anno, impugnando una vecchia «Clement 1912» semi arrugginita, ha premuto il grilletto, ma l’arma s’inceppata. Con il calcio della pistola ha poi sferrato un colpo al capo alla donna.

 In suo aiuto è intervenuto il marito che ha assestato un sonoro pugno all’ottantenne facendolo ruzzolare sul prato. Poi sono intervenuti i carabinieri e l’anziano è stato arrestato per tentato omicidio nei confronti di Penni e lesioni ai danni della moglie.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi