Home Cronaca Troppo divario tra nord e sud del Paese nelle prove invalsi, Rizza...

Troppo divario tra nord e sud del Paese nelle prove invalsi, Rizza della Cgil: «urgono investimenti»

326 views
0

Forbice troppo ampia, tra nord e sud della Penisola, in tema di apprendimento scolastico. La fotografia, impietosa, in tal senso, è della Flc Cgil Sicilia. «Per colmare il divario emerso dalle prove Invalsi tra il nord e il sud del Paese servono investimenti, per aumentare il tempo scuola, ridurre gli alunni per classe e contrastare la povertà educativa»», è la ricetta del segretario della firma sindacale, Adriano Rizza. «I dati delle prove Invalsi – è andato avanti – ci confermano una realtà impietosa. Basti pensare che la metà degli studenti italiani che concludono le superiori non è in grado di comprendere un testo scritto, con un divario tra nord e sud di ventitré punti percentuali. Gap si registrano anche alla primaria e alla secondaria di primo grado». Da qui l’esortazione, rivolta al governo nazionale, a «combattere la povertà educativa in cui versano centinaia di migliaia di studenti del Mezzogiorno che non hanno le stesse opportunità di crescita dei loro coetanei. Questo vuol dire condannare buona parte delle nuove generazioni alla marginalità sociale ed economica», ha concluso il segretario della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza.

 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi