Home Cronaca Trovati con un quintale di rame sospetto, assolti tre giovani

Trovati con un quintale di rame sospetto, assolti tre giovani

1.023 views
0

Caltanissetta -È di ricettazione di “oro rosso” che erano stati accusati. Sull’onda di un colpo che, secondo l’originaria tesi accusatoria, era stato messo a segno in trasferta.

Questa la contestazione che pendeva su tre nisseni che poi sono stati rinviati a giudizio perché trovati con materiale sospetto.

Già, perché nel cofano dell’auto su cui viaggiavano, nel momento in cui sono stati intercettati dalle forze dell’ordine sono saltati fuori oltre cento chilogrammi di rame.

Ma adesso i tre, il venticinquenne Luckas Vitale, il ventitreenne Francesco Michele Anzalone e il venticinquenne Rosario Anzalone – assistiti dagli avvocati Massimiliano Bellini, Monia Giambarresi e Cristian Morgana –  ne sono usciti indenni.

Il giudice Giuseppe Milazzo li ha assolti perché il fatto non sussiste. Questo il verdetto emesso al termine del dibattimento.

Secondo l’originaria tesi accusatoria il quintale di rame sarebbe stato rubato alla società Enel nel febbraio di due anni addietro. Ma alla fine il processo è giunto a un’altra conclusione.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi