Home Politica A Marianopoli l’opposizione scrive al Prefetto sul mercato settimanale

A Marianopoli l’opposizione scrive al Prefetto sul mercato settimanale

646 views
0

MARIANOPOLI – Non le mandano certamente a dire i Consiglieri Comunali di Marianopoli Noto Grazia, Canalella Giuseppe, Calogero Casucci, Responsabile Cittadino del partito Forza Italia e Calogero Vaccaro nella qualità di Responsabile Cittadino del Partito Democratico che fanno ricorso avverso all’Ordinanza Sindacale n. 24 del 08.06.2020 del Comune di Marianopoli avente ad oggetto “Riapertura temporanea e sperimentale del mercato settimanale del Giovedì in via Carlo Alberto Dalla Chiesa”. Con un esposto al Sig. Prefetto della Provincia di Caltanissetta rendono noto i motivi che li porta ad essere avversi all’operato del Sindaco: il mercato settimanale del giovedì nel comune di Marianopoli, fin dalla sua nascita, è stato ubicato in via Roma, via Raddusa, via Regina Elena e Piazza Landolina considerato che le strade indicate sono situate nel centro storico in cui sono presenti diversi attività commerciali e servizi igienici – sanitari e che la loro ampiezza, la loro larghezza e la presenza di diverse vie di fuga in caso di emergenza la rendono tra le più idonee ad ospitare il mercato.Inoltre, è l’unica facilmente fluibile a tutti i cittadini che hanno una eta’ media elevata e, considerato che a Marianopoli non ci sono servizi di trasporto pubblici, non tutti gli abitanti dispongono di un mezzo di trasporto proprio. Con l’Ordinanza del 26 maggio 2020, n19, il Sindaco del Comune di Marianopoli ha disposto la riapertura del mercato settimanale a partire da giovedì 28 maggio 2020, trasferendolo con incongrue, impertinenti e speciose, a parere dei consiglieri menzionati, motivazioni, nell’area compresa tra Viale Regione Siciliana e Via Sandro Pertini – Cda Roba, quasi in aperta campagna. Tale decisione è stata presa esclusivamente dal Sindaco senza interessare gli operatori del mercato, i consiglieri di opposizione Canalella Giuseppe e Noto Grazia, tutte le parti sociali che si sono interessate della problematica e i cittadini di Marianopoli; il giorno 28 Maggio 2020, giorno di riapertura del mercato settimanale del giovedì a Marianopoli, tutti i commercianti per via delle decisioni prese dal Sindaco con l’Ordinanza dell 26 Maggio 2020, n.19, tra le tante polemiche si sono rifiutati di dare luogo alla riapertura del mercato in quanto il nuovo sito, per via della sua posizione in aperta campagna, poco fruibile ai cittadini li avrebbe pesantemente danneggiati. Per tutto risposta, sempre liberamente senza consultare le parti in causa, il Sindaco ha disposto ed imposto la riapertura del mercato in un’altra zona a partire da giovedì 11 giugno 2020 e cioè la “riapertura temporanea e sperimentale del mercato settimanale del giovedì in via Carlo Alberto Dalla Chiesa” (altro sito diverso da quello individuato con la precedente Ordinanza n.19/2020). Ancora una volta, il modo di fare del Sindaco, ha provocato l’irritazione degli operatori del mercato e dei commercianti che hanno nuovamente disertato il mercato in quanto si sono ritenuti economicamente danneggiati dalla scelta del nuovo sito che non assicura affatto alcun successo di fruizione degli avventori ed il minimo rispetto delle norme di sicurezza e di contrasto alla diffusione del contagio epidemiologico da COVID-19 per via della sia posizione e della strettezza della strada. In ragione di ciò i ricorrenti chiedono al Prefetto di Caltanissetta, a tutela anche dell’ordine pubblico, di intimare al Sindaco di Marianopoli di disporre l’annullamento delle Ordinanze Sindacali del Comune di Marianopoli, n.19 del 26 maggio 2020 e n 24 del 6 giugno 2020, nonchè la riapertura, previa riorganizzazione, del mercato settimanale del giovedì nello storico sito di via Roma, via Rddusa, Via Regina Elena Piazza Landolina.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1.8 / 5. Vote count: 12

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi