Home Cronaca A seguito del Convegno sulla ““Donazione di Sangue e Plasma”, quattro...

A seguito del Convegno sulla ““Donazione di Sangue e Plasma”, quattro neo medici mussomelesi si mettono a disposizione della Fratres

630 views
0

Mussomeli – In occasione del convegno sulla “Donazione di Sangue e Plasma”, tenutosi lo scorso 15 dicembre 2022, organizzato da Fratres e Misericordia di Mussomeli, rivolto a tutte le  professioni  sanitarie del territorio, è stato lanciato un appello di aiuto e  di  collaborazione  che non è rimasto inascoltato. “Per l’occasione . spiegano dai due enti di volontariato –  a tutti i presenti, indistintamente dal titolo e ruolo rivestito sul territorio,  era stato rivolto l’invito a offrire il proprio  contributo, nelle parrocchie, negli ambulatori, nelle scuole, nelle famiglie, tra i nostri amici e  i nostri giovani per   promuovere   e sensibilizzare la donazione  di Sangue e Plasma come dono gratuito di amore che ritorna”. Cos’ dei neo medici, mussomelesi e freschi di giuramento di Ippocrate, non si sono fatti pregare e sono passati dalle parole ai fatti. Così, finite le feste di Natale, si sono presentati, presso la Fratres di Mussomeli, in maniera semplice e disarmante, quattro nuovi giovani medici Mussomelesi (Vincenzo, Federico, Giuseppe e Salvatore) per offrire la loro disponibilità di tempo e di competenze in un’ottica di collaborazione con l’Associazione Fratres.”In quella sede – raccontano da Frates e Misericordia – si è deciso di  elaborare insieme un progetto di sensibilizzazione, promozione e formazione della cultura del dono e del volontariato nonché della diffusione dell’educazione sanitaria, coinvolgendo anche i volontari della Misericordia. Si è avviato così un percorso di confronto di idee al termine del quale si è pensato di realizzare, con i volontari della Fratres e della Misericordia, un micro-progetto destinato: all’inclusione sociale dei soggetti più fragili e vulnerabili (famiglie, anziani non autosufficienti, persone con disabilità grave, ecc.)  del nostro territorio;  alla rilevazione dei bisogni reali degli anziani; a proposte di soluzioni innovative per garantire una vita autonoma alle persone anziane e percorsi di autonomia per persone con disabilità; alla promozione dell’educazione sanitaria tra i più piccoli. Il progetto in maniera sintetica e schematica sarà così finalizzato alla: promozione del progetto attraverso i media; presentazione del progetto presso le comunità parrocchiali di Mussomeli con la partecipazione dei catechisti, dei ministri dell’eucaristia, dei giovani, degli anziani e di tutti coloro che vogliono collaborare ed offrire il loro contributo; formazione degli infermieri e dei medici per la selezione dei donatori di Sangue e Plasma da realizzare con la collaborazione del Centro Trasfusionale di Caltanissetta e il gruppo Fratres di Mussomeli; sensibilizzazione e promozione della cultura della donazione del Sangue e Plasma e del Volontariato attraverso incontri con i giovani, associazioni sportive, religiose e culturali del territorio; visita a domicilio dagli anziani al fine di raccogliere i loro reali bisogni: sanitari, assistenziali, economici e relazionali; visite, in regime ambulatoriale, degli anziani per la prevenzione dell’ipertensione del diabete; promozione educazione sanitaria presso le scuole di ogni ordine e grado. A conclusione dell’esperienza presentare e consegnare, ai servizi sociali del Comune Capofila del distretto D10, i risultati acquisiti con la realizzazione del progetto”.

 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi