Home Cronaca Allarme alcolismo tra i minorenni, la «ricetta» del Silp polizia

Allarme alcolismo tra i minorenni, la «ricetta» del Silp polizia

520 views
0

Caltanissetta – Allarme alcolismo tra i minorenni.  A posare il dito sula piaga è dirigente di polizia, Davide Chiarenza della direzione nazionale di Silp-Cgil.

«L‘alcol ormai dilaga in città tra i giovanissimi, soprattutto nei fine settimana. Si tratta di un’emergenza – ha spiegato Chiarenza – e bisogna sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze e gli esiti di questo fenomeno estremamente dannoso per la salute».

Ed è stato sottolineato come – è dalle statistiche nazionali che trasparirebbe – un terzo degli incidenti stradali che si verificano annualmente è da attribuire all’alcol e la metà delle vittime sono giovani.

«Urge, secondo noi, un aumento di consapevolezza sugli effetti devastanti derivanti dall’abuso di alcol – è andato avanti –  da realizzarsi attraverso  campagne informative soprattutto a livello scolastico e, allo stesso tempo, è necessario far osservare con maggiore fermezza la normativa in materia, per impedire la vendita di bevande alcoliche ai minori nei supermercati dove l’alcol è a buon prezzo e a misura delle possibilità economiche dei ragazzi».

Questa la ricetta secondo il dirigente nazionale del sindacato che, peraltro, ha osservato come «la polizia non può essere preposta soltanto alla repressione dei reati, fronte su cui si impiegano la maggior parte delle risorse umane che si hanno a disposizione, ma deve principalmente prevenire i reati».

Dallo stesso Chiarenza l’esortazione a « rivalutare e potenziare l’attività preventiva dell’ufficio minori, ormai da tempo scomparso anche dall’organigramma della questura e riconsiderare la pianta organica dei magistrati in servizio alla procura della Repubblica del  tribunale per i minorenni, il cui carico di lavoro riguarda, come si sa, due province, Caltanissetta ed Enna».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi