Home Cronaca «Appalti pilotati al Comune di Santa Caterina», incidente probatorio dal gip

«Appalti pilotati al Comune di Santa Caterina», incidente probatorio dal gip

158 views
0

Caltanissetta – Incidente probatorio nell’inchiesta su presunti appalti truccati al Comune di Santa Caterina.  A chiederlo è stata la difesa dello stesso ex sindaco e di altri quattro coinvolti nello stesso dossier.

È stato sollecitato per l’audizione del capo dell’ufficio tecnico dello stesso comune che, rispondendo ai magistrati, avrebbe confermato il ricorso a metodi discutibili per gli appalti.

Con il parere sfavorevole dei sostituti Pasquale Pacifico e Simona Russo il gip Valentina Balbo ha fissato udienza per fine novembre.

A chiedere l’esame in questa formula sono stati l’ex sindaco Antonio Fiaccato, il presidente del consiglio comunale uscente Cristina Rizza, il padre, Calogero Rizza in passato assessore e consigliere comunale e, infine l’amministratore della «Litos progetti srl»  Gaetano Alfonso Ippolito  – assistiti dall’avvocato Giuseppe Dacquì – tra amministratori, dirigenti pubblici, imprenditori e professionisti che sono finiti al centro di questa inchiesta di carabinieri e guardia di finanza.

Associazione a delinquere, concussione, corruzione, turbata libertà degli incanti e falso ideologico, abuso di ufficio, le ipotesi che a vario contestate dalla procura.

E per i coinvolti, al momento del blitz, a vario titolo, sono scattati arresti domiciliari, divieto di dimora nel comune di Santa Caterina Villarmosa, sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio o servizio, divieto di esercitare attività imprenditoriale o di ricoprire uffici direttivi di persone giuridiche per un anno, obbligo di soggiorno nel comune di residenza e sospensione dall’esercizio della professione.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi