Home Cronaca Lavori fermi per il raddoppio della 640, Falcone minaccia la rescissione del...

Lavori fermi per il raddoppio della 640, Falcone minaccia la rescissione del contratto

282 views
0

Caltanissetta – Vertici del gruppo Cmc e direttore generale dell’Anas convocati a Palermo per un vertice. Sul tappeto la spinosa questione legata al lavori di raddoppio della statale 640, la cosiddetta “strada degli scrittori”.

Già nei giorni scorsi i sindacati hanno sollecitato un incontro chiedendo al prefetto, Cosima Di Stani, di convocare Anas ed Empedocle 2 Scpa temendo peraltro per gli effetti sull’occupazione per via dei lavori ormai fermi da tempo.

«Le preoccupazioni manifestate dai rappresentanti territoriali sulla statale 640 Agrigento-Caltanissetta restano al livello di guardia», ha sostenuto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone.

Da qui la chiamata per il l’amministratore delegato e direttore generale di Anas Massimo Simonini e dei vertici di Cmc in cerca di una immediata soluzione.

«In questa complessa vertenza intendiamo richiamare tutti alle proprie responsabilità ha aggiunto Falcone – fermo restando che per il governo Musumeci la soluzione sempre sul tavolo è la rescissione del contratto con Cmc».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi