Home Cronaca Assenteismo all’Urega di Caltanissetta ed Enna, scatta il processo per 13

Assenteismo all’Urega di Caltanissetta ed Enna, scatta il processo per 13

647 views
0

Caltanissetta – È per assenteismo che saranno processati. Tutti dipendenti, qualcuno ormai ex dopo il licenziamento deciso dalla Regione, dell’Urega di Caltanissetta ed Enna.

Tredici in tutto gli imputati che saranno chiamati in tribunale sull’onda di un’indagine della guardia di finanza che nel giugno di tre anni fa ha fatto scattare una pioggia di misure interdittive. Dieci per l’esattezza, per un periodo variabile da un anno e sei mesi. Anche se poi il Riesame ha revocato i provvedimenti perché adottati prima che gli indagati venissero interrogati.

Sotto processo andranno, il cinquantanovenne Carlo Turco, il sessantunenne Marco Giovanni Bonura, il sessantaquattrenne Domenico Di Mare, il sessantunenne Gaetano Dibilio, il sessantaduenne Alfonso Tumminelli, il sessantunenne Onofrio Carmelo Schillaci, il cinquantottenne Mario Sferrazza, il sessantacinquenne Domenico Melilli, la sessantunenne Gabriella Dell’Utri, il sessantaquattrenne Paolo Licari, il sessantunenne Roberto Lauricella e, infine, il sessantanovenne Salvatore Falzone e il sessantaseienne Domenico Michele Bonelli, entrambi dirigenti dell’Urega tirati in ballo anche per la mancata vigilanza sugli altri dipendenti.

Per tutti e tredici gli imputati – assistiti dagli avvocati Giuseppe Panepinto, Walter Tesauro, Rosario Di Proietto, Michele Ambra, Annalisa Petitto, Daniele Osnato, Alessandra Maria Falzone e Davide Schillaci – le accuse avanzate dalla procura di Caltanissetta sono di truffa aggravata e di false attestazioni o certificazioni in relazione alle presenze in servizio.

Secondo la tesi accusatoria si sarebbero allontanati arbitrariamente dall’ufficio per andare a sbrigare faccende personali e non di lavoro. Con assenze prolungate, anche per la maggior parte dell’ipotetico orario di servizio. E si sarebbero “coperti” tra loro, secondo fiamme gialle e magistrati, con tacita complicità.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi