Home Cronaca Baby attentatori in azione, ora rischiano il processo

Baby attentatori in azione, ora rischiano il processo

504 views
0

Gela – Ci sarebbero stati pure baby attentatori tra coloro che qualche anno fa hanno preso di mira una società partecipata dal Comune di Gela e da Italia lavoro.

È quanto è emerso tra le pieghe dell’avviso di chiusura indagini delle procure, ordinaria e minorile, in relazione all’attentato messo a segno nel giugno di quattro anni addietro.

È stato allora, infatti, che all’interno dell’area azienda sono stati presi d’assalto alcuni mezzi. Un attentato con il fuoco quello consumato.

E nel raid notturno sono andati distrutti tre mezzi di servizio della stessa Ghelas Multiservizi, che si occupa di manutenzione del verde pubblico dell’illuminazione e altro ancora.

Furgoni e altro che le fiamme appiccate, quella notte, hanno ridotto a poco più di cumuli di lamiere fumanti.

Autori dell’attentato, secondo i magistrati delle due procure, sarebbe stati anche due minorenni. Con loro anche un complice che, di contro, ha raggiunto la maggior età.

È da immagini girate da impianti di videosorveglianza che gli inquirenti sarebbero riusciti a risalire all’identità dei presunti autori dell’incursione notturna che ha poi creato non pochi danni alla società.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi