Home Cronaca “Basta bugie. I medici argentini a Mussomeli formati ed esperti. Il...

“Basta bugie. I medici argentini a Mussomeli formati ed esperti. Il rilancio dell’ospedale fa rosicare qualcuno”

1.449 views
0
il sindaco di Mussomeli in una recente riunione con i medici argentini

Mussomeli  – “Sui medici argentini prima la derisione, ora la bugia, illazioni messe in giro da chi non ha cuore l’spedale di Mussomeli”- A parlare è il primo cittadino di Mussomeli, l’onorevole Giuseppe Catania che ha puntato il dito contro che, a suo dire, ha messo in giro una serie di bufale per screditare i camici bianchi provenienti da oltre oceano. Il sindaco non ci sta, innanzitutto, a chi mette in giro voci su fatto che i  medici provenienti da Rosario  non siano formati o qualificati . “Sono regolarmente specializzati – precisa Catania –  anzi diversi di loro hanno più di una specializzazione e diversi di loro avevano ruolo da primario presso gli ospedali in cui lavoravano e qualcuno addirittura era professore nelle scuole di specializzazione medica”. Nè il primo cittadino accetta che siano etichettati come novellini. “Tutti hanno alle spalle – spiega ancora  –  anni di esperienza lavorativa in ospedali di grandi dimensioni ed hanno alle spalle un numero significativo di interventi. Diversi di loro addirittura praticano tecniche ancora non utilizzate a Mussomeli (es. Tecnica laparoscopia in chirurgia)”. Poi il deputato di FdI lancia una stoccata: “Abbiamo puntato sui medici argentini e questa scelta si è rivelata non solo  praticabile  ma vincente. Da troppo tempo all’ospedale non arrivavano nuove leve, il nosocomio negli ultimi decenni è stata un continuo sottrarre, chiudere e diminuire. Ora più di qualcosa si è mosso e, per la prima volta, si vede uno spiraglio. Questo dovrebbe rallegrare tutta la comunità del Vallone ma evidentemente qualcuno, per logiche misere e contrarie alla collettività, vorrebbe far naufragare un progetto di rilancio che è avviatissimo e destinato a dare beneficio e nuova linfa al nostro ospedale”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi