Home Cronaca «Beni sospetti di un imprenditore», sequestro da mezzo milione su indagine della...

«Beni sospetti di un imprenditore», sequestro da mezzo milione su indagine della Dda di Caltanissetta

618 views
0

Caltanissetta – È dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta che è partita la richiesta di sequestro di un patrimonio in odor di mafia.

E il provvedimento è stato emesso dalla sezione patrimoniale del tribunale misure di prevenzione, sempre di Caltanissetta.

La misura ha colpito un imprenditore ultraottantenne – Angelo F.  –  dell’Ennese. A lui sono stati sequestrati beni per un valore di oltre mezzo milione di euro, tra immobili e terreni.

Secondo i magistrati della Dda nissena vi sarebbe stato un profondo squilibrio tra la teorica forza reddituale dell’imprenditore e il patrimonio posseduto.

Nel gran calderone anche una lussuosa villa che, secondo la teoria di alcuni collaboranti, avrebbe ospitato anche importanti summit mafiosi.

Un provvedimento, quello patrimoniale, che affonderebbe le radici in vecchie grane giudiziarie che già una ventina di anni addietro sono state vissute dallo stesso impresario che  è stato accusato di mafia.

Ma quelle contestazioni, alla fine, non hanno più retto. E poi , alla base della richiesta della Dda nissena, quello sbilanciamento tra redditi dichiarati e quanto in realtà posseduto.

E già un paio di anni addietro era scattata, da parte del tribunale, la misura patrimoniale preventiva a carico dello stesso destinatario

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi