Home Cronaca Caltanissetta: Pestato dal «branco», ma l’unico imputato è stato assolto

Caltanissetta: Pestato dal «branco», ma l’unico imputato è stato assolto

309 views
0

 

– Lui, il solo del branco smascherato per un pestaggio, alla fine ne è uscito indenne. Perché non s’è raggiunta la prova che lui sia stato in quel manipolo di giovani che lo hanno riempito di botte, sembrerebbe, per questioni di donne e gelosia.

Assolto con formula piena il ventisettenne nisseno Andrea Bellia – difeso dall’avvocato Davide Schillaci –  finito in giudizio per lesioni aggravate. «Non ha commesso il fatto», secondo il giudice, mentre il pubblico ministero ne aveva chiesto la condanna a otto mesi.

Lesioni che si sarebbero consumate ai danni di trentenne Daniele Francesco G., parte civile nel procedimento che ne è derivato.

La burrascosa storia risale alle sera dell’Epifania di cinque anni fa. Quando il trentenne sarebbe stato malmenato da un gruppo riportando poi, tra l’altro, anche la frattura del malleolo e la lussazione della tibia.

Ma il racconto reso dalla parte civile, secondo il giudice, sarebbe stato costellato da qualche passaggio ombroso. E, peraltro, altri testi, in particolare altri giovani che sarebbero stati testimoni di questa vicenda, avrebbero riferito un’altra versione dei fatti.

Da qui la decisione, da parte del giudice, che gli elementi emersi in dibattimento non sarebbero stati sufficienti a sancire la colpevolezza dell’imputato che, conseguentemente, ne è uscito con un pronunciamento di non colpevolezza.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi