Home Cronaca L’ex sovrintendente inguaiato da tangente per lavori ad Acquaviva Platani

L’ex sovrintendente inguaiato da tangente per lavori ad Acquaviva Platani

3.033 views
0

Acquaviva Platani – Secondo l’accusa, l’ex sovrintendente Caruso avrebbe voluto mettere le mani su un appalto pubblico da eseguire ad Acquaviva Platani:  il “Consolidamento e sistemazione del tratto di strada viale Trieste e aree adiacenti”. I lavori  se li era aggiudicati la CO.GEN.AP. SRL, società di San Cataldo, nel gennaio 2019 per un importo di poco inferiore ai 590 mila euro. Soldi che avrebbero fatto gola al dirigente del Genio Civile che avrebbe chiesto una mazzetta di 15mila euro all’imprenditore, per non ostacolare il regolare andamento dei lavori. intanto “L’architetto Vincenzo Caruso sarà subito rimosso dal suo incarico”. Lo dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.2 / 5. Vote count: 6

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi