Home Cronaca Croce rossa assegna una nuova ambulanza, Piave: «La nostra è una sfida...

Croce rossa assegna una nuova ambulanza, Piave: «La nostra è una sfida importante»

300 views
0

Caltanissetta – Nuova ambulanza per la croce rossa di Resuttano. Ad assegnarla è stata il comitato di Caltanissetta, su decisione del consiglio direttivo, presieduto da Nicolò Piave, passando per un’analisi dei bisogni di quel territorio.

 La decisione «per garantire assistenza sanitaria e le necessarie attività di assistenza alla popolazione… e poi grazie all’enorme crescita soprattutto nell’ultimo periodo del gruppo di volontari in paese e la collaborazione del Comune di Resuttano, con intesta il sindaco Rosario Carapezza… una novità assoluta per Resuttano, una delle principali esigenze per un territorio con una gran presenza di over sessanta è stato spiegato».

Peraltro per problemi di viabilità è un’area svantaggiata perché l’ospedale più vicino è il Sant’Elia di Caltanissetta che dista una cinquantina di chilometri.

In tal senso Croce Rossa e Comune hanno siglato protocolli d’intesa per l’attuazione delle attività., Più in dettaglio il Comune co-finanzierà la presenza dell’ambulanza a Resuttano, favorendo i cittadini con necessità sanitarie, ed insieme hanno attivato il nuovo servizio di trasporto sanitario semplice, non urgente.

«Si tratta – ha spiegato il presidente Nicolò Piave – di servizi di trasporto di infermi e persone che necessitano di accompagnamento protetto presso o tra strutture sanitarie di ricovero e cura, per ricoveri, dimissioni, visite mediche, accertamenti sanitari, oppure per trasferimenti da e verso altri luoghi in qualsiasi località della Sicilia, su richiesta del cittadino. Assistenza sanitaria, ma anche sociale, il Comune interverrà con un contributo economico per tutti i casi di gravi necessità sanitarie o di indigenza».

Ma guardando al futuro, il comitato nisseno della Cri e comune di Resuttano stanno programmando la presenza di un’ambulanza che possa effettuare azioni di emergenza anche la notte e coprire Resuttano ventiquattro ore su ventiquattro. Sì, perché il nuovo servizio di 118 è attivo soltanto per dodici ore nella fascia che va dalle 8 alle 20.

«È con grande gioia che attiviamo questo nuovo servizio – ha osservato il sindaco Rosario Carapezza – grazie alla volontà di Croce Rossa e del presidente Nicolò Piave. Ho gioito quando si è prospettata questa possibilità, avere l’ambulanza a Resuttano ed attuare questi servizi. È un servizio prioritario per Resuttano, fondamentale avere un’assistenza sanitaria. Abbiamo fatto e faremo il possibile per contribuire al benessere di Resuttano, con Democrazia Partecipata abbiamo già dato un contributo a Croce Rossa, possibilmente altri ne faremo in futuro. Sono orgoglioso dei volontari locali di Resuttano, sempre presenti, sempre impegnati, a loro il mio più profondo grazie, anche per quello fatto in questi anni di pandemia».

E per quanto riguarda la stessa organizzazione di volontariato, lo stesso presidente Piave ha sottolineato che «Croce Rossa svolge attività di sviluppo e vicinanza alle comunità, di aiuto ai vulnerabili dal punto di vista sociale, ma anche sanitario e in questo caso per la viabilità.

Resuttano ha molteplici vulnerabilità, dall’assistenza h12, alla lontananza alla viabilità. Ecco perché in consiglio direttivo abbiamo deciso di dotare Resuttano dell’ambulanza, dopo averlo dotato nel 2021 di un’autovettura. Il gruppo è cresciuto tanto in questi ultimi anni, anche grazie alla referente Cinzia Gangi ed al suo staff di collaboratori, questa Amministrazione è sempre stata vicina ed ha sostenuto la Croce Rossa, mostrando grande sensibilità… la nostra è una sfida importante, Croce Rossa vuole servire questa comunità ancora maggiormente, diventando simbolo di fiducia, speranza. A giorni sarà attivato un nuovo corso di reclutamento per volontari della Croce Rossa, on line, e soprattutto il consiglio direttivo ha già autorizzato un corso di formazione per le attività di trasporto sanitario per le unità territoriali di Resuttano e Santa Caterina Villarmosa, oltre che Caltanissetta ovviamente».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi