Home Cronaca “E’ morto in circostanze misteriose”. La vittima della bufala sta bene...

“E’ morto in circostanze misteriose”. La vittima della bufala sta bene e ora i carabinieri indagano per procurato allarme

2.172 views
0

Mussomeli – “Sono dal vivo e tu mi dici che è morto”. E’ la perversa, invertita e pervertita logica, smascherata,  che ha sorretto l’odierno gossip stupido e incosciente in cui, incolpevolmente, si è ritrovata una persona assai conosciuta e stimata in paese e che, per fortuna e in barba a  scellerati comare e comari, sta benissimo e gode di ottima salute. Le maldicenze, si sa, possono uccidere. E stamane un chiacchiericcio infondato e malato ha decretato che un uomo avesse perduto la vita in circostanze tragiche e/o misteriose, perchè in questi casi la bugia ha sempre più varianti, subisce le mutazioni genetiche dei disinformatori che la ingigantiscano.. Un vorticoso giro di pettegolezzi che si è diffuso di bocca in bocca e che ha sparso falsità. Probabilmente la lingua troppo lingua di chi ha dato origine a questa macabra fake news non ha tenuto conto della dignità  della persona presa di mira e delle conseguenze che un atto incosciente e deprecabile può avare non solo sulla vittima della diceria ma su suoi affetti, familiari,  amici e anche su una intera comunità. Non è la stereotipata immagine della provincia annoiata. Chi si annoia si svaga, diffamare, allarmare e ledere l’altrui dignità  è una condotta spregevole carica di conseguenze morali e giuridiche. Tanto che i militari della compagnia di Mussomeli stanno indagando per risalire al o ai responsabili del procurato allarme. Speriamo che, una volta rintracciati,  avranno la stessa loquacità nel fornire le folli ragioni che hanno spinto a un gesto così ignominioso e che ha mandato in fibrillazione e preoccupazione tantissime persone.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.6 / 5. Vote count: 12

Vota per primo questo articolo

Condividi