Home Cronaca Frutta e verdura più cara del 20% in autunno

Frutta e verdura più cara del 20% in autunno

653 views
0

Palermo –  L’arrivo dell‘autunno riempie i mercati ortofrutticoli italiani di una grande varietà di prodotti tipici di stagione. Nonostante un aumento dei prezzi del 20% rispetto all’anno scorso, principalmente dovuto a costi di produzione più elevati dovuti alle condizioni meteorologiche avverse, l’offerta di prodotti ortofrutticoli rimane in generale di buona qualità.

Lo rileva L’osservatorio nazionale di Italmercati, sottolineando come i cachi, la zucca, le mele e le pere stiano invadendo i banchi ortofrutticoli e rappresentino delle vere risorse nutrizionali in grado di apportare una serie di importanti benefici per la salute.

Il 2023 – spiega Italmercati – ha inizialmente visto una diminuzione dei consumi di frutta e verdura autunnali in Italia, a causa di un clima insolitamente caldo durante il mese di ottobre, che ha comportato un calo delle vendite rispetto all’anno precedente. Il ritorno a temperature più fredde ha migliorato la qualità dei prodotti, aumentando l’appetibilità per i consumatori e stimolando la domanda.

La situazione è diversa per le pere, che hanno subito una riduzione nella produzione a causa del maltempo primaverile e dell’influenza della cimice asiatica. Anche l’uva italiana è stata colpita da problemi fitosanitari che hanno limitato la produzione e potrebbero influire sulla disponibilità durante le festività natalizie.

L’osservatorio nazionale di Italmercati inoltre rileva l’avvio per la stagione della cicoria a puntarelle e il kiwi. È iniziata inoltre la raccolta dei carciofi, con le varietà violetto senza spine e tema dalla Puglia e dalla Sardegna. Tra i prodotti maggiormente convenienti inoltre Italmercati consiglia l’acquisto di spinaci. Inoltre, fanno la loro comparsa anche i cruciferi, come cavolfiore, broccolo e cavolo nero, insieme a finocchi, spinaci e i primi agrumi come clementine e arance.

“Il nostro patrimonio ortofrutticolo italiano è un tesoro inestimabile, e l’autunno è uno dei momenti migliori in cui possiamo apprezzare la ricchezza di prodotti che abbiamo a disposizione – ha commentato Fabio Massimo Pallottini, Presidente di Italmercati – nonostante le sfide metereologiche e le variazioni dei prezzi, Italmercati rimane impegnata a fornire ai consumatori italiani la migliore selezione di frutta e verdura di stagione. Siamo fiduciosi che, con l’arrivo del clima più fresco e il nostro impegno costante, potremo continuare a soddisfare le esigenze dei nostri clienti, cercando di sfruttare appieno le risorse fornite dalla stagione autunnale”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi