Home Sport Il calcio si ferma e il campionato a rischio sospensione. Il presidente D’Amico:...

Il calcio si ferma e il campionato a rischio sospensione. Il presidente D’Amico: “Uno stop calamità naturale”

1.379 views
0

MUSSOMELI – Partite sospese, il calcio locale stoppato da un virus che sta creando problemi non solo dal punto di vista della prevenzione della salute. Il presidente dello Sporting Vallone, Salvatore D’Amico, intervistato telefonicamente non nasconde una certa apprensione: “lunedì 09 03 2020 il comitato regionale si riunirà per decidere se e come continuare il campionato o se sospendere in via definitiva le gare. Il mio pensiero è che si seguirà la linea della lega a livello nazionale: quindi partite a porte chiuse. Spero che il virus non prenda piede in Sicilia le strutture non sono adeguate e temo che ciò ci porterebbe subito al collasso. Quindi, forse delle decisioni più significative o più ristrettive per la salute di tutti andrebbero prese.” D: Presidente se si dovesse sospendere il campionato per una società come lo Sporting Vallone cosa comporterebbe dal punto di vista del danno economico? R: E’ un caso di calamità naturale, un caso mai affrontato. Naturalmente i problemi economici sorgeranno ed i pochi incassi che ci permettono di pagare le spese andranno persi. Poi da valutare gli sponsor come reagiranno ad una situazione del genere. Sarà un susseguirsi di problemi, meglio non pensarci per il momento.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.3 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi