Home Cronaca Il musicista Mario Biondi per il suo nuovo album “Crooning Soon” sceglie...

Il musicista Mario Biondi per il suo nuovo album “Crooning Soon” sceglie Palermo e la produzione Cantieri 51 di Riccardo Piparo

1.388 views
0

C’è un’anima tutta siciliana nel “Crooning Soon” dello straordinario artista Mario Biondi. E, ci piace sottolinearlo, con un pizzico di orgoglio tutto campanilistico, pure mussomelese. Già, perchè il soulman di Sicilia -nero solo per metà- ha scelto Palermo per la realizzazione del suo nuovo album e ha chiesto che i musicisti fossero tutti rigorosamente siciliani. Doc proprio come lui. E, per l’occasione, ha voluto affidare il suo metro e 97 di talento catanese normanno alla produzione Cantieri 51 Records di Riccardo Piparo. Una vecchia conoscenza, “Mario”, per il fondatore dei Tipical che, invero, può vantare di avere “scoperto” la voce più black e internazionale d’Italia già in tempi non sospetti, vale a dire, tradotto in soldoni, quando il vichingo dalla voce roca e possente si chiamava ancora “semplicemente” Mario Ranno. “Un caso”, come spesso avviene, per le cose importanti della vita, così si racconta sornione Riccardo, che del successo conserva ancora intatta la faccia da bravo ragazzo -quello della porta accanto- assieme ad un bagaglio di esperienze che dal Festivalbar del 1995 in avanti, oggi, ne fanno grandi il nome e il successo. “Era il 1998, a Lampedusa Mario cantava al “13.5”, il famoso locale del corso principale, una mattina mi chiama mio fratello che, appunto, era in vacanza a Lampedusa, e mi dice ‘devi venire subito qui perchè c’è un cantante che sembra Barry White’. Era quello il periodo in cui io andavo alla ricerca di voci e nuovi talenti in erba, ma bene anche il tipo da spiaggia. Arrivai lì e scoperta fu! Ci siamo conosciuti e frequentati fino alle porte del successo. Ma poi le nostre strade si sono separate. Almeno per un pò. Paradossalmente abbiamo ripreso la nostra frequentazione durante la pandemia, ovviamente solo tramite conversazioni telefoniche ma quanto è bastato per riprendere i rapporti. Io ho investito molto in quel periodo, me lo sentivo, era il marzo del 2021 quando ho “rilanciato” con la nuova etichetta discografica, una cosa che al tempo sembrava da pazzi, invece è stato proprio grazie a questo se oggi non mi trovo impreparato e sono in grado di accogliere e affrontare le sfide. Con successo. L’album, nello specifico, vuole essere un ritorno alle origini, a partire dalla parola “crooning” del titolo che rievoca i cantanti in puro stile Frank Sinatra o Dean Martin. Un album molto classico che abbiamo realizzato interamente nel mio studio, in presenza dell’orchestra, con pianoforte e contrabasso, al bando l’elettronica. Un album acustico a pieno titolo. Gli arrangiamenti invece sono di Giuseppe Vasapolli, mio amico e autore di Ficarra e Picone”. Gli elementi ci sono tutti e tutti al posto giusto. Il risultato, stando così le cose, non può che essere il successo. Il passo successivo adesso, invece, prevede la realizzazione del videoclip -che avverrà in questi giorni- anche questo rigorosamente palermitano, a riprova che la semenza quando è buona non si perde. Pure se è di Catania. A beneficio del progetto va anche l’ulteriore salto di qualità dello Studio Cantieri 51 che, alla storica via Dei Cantieri ha preferito la dimora più storica e rappresentativa che possa esistere della nostra Sicilia. Ma questa è un’altra storia…non spoileriamo oltre il consentito. Al momento ci piace concentrarci sul risultato del lavoro che ha lasciato soddisfatto un palato oltremodo e oltremisura esigente come quello di Mario Biondi. Risultato altresì confermato dalle critiche tutte positive che stanno inondando i vari canali di comunicazione specifica e non. Non ci rimane che rimetterci all’ascolto di “Crooning Soon” già disponibile su tutte le piattaforme online.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1.5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi