Home Cronaca Il procuratore De Luca: «I  mass media non hanno la minima idea di...

Il procuratore De Luca: «I  mass media non hanno la minima idea di quello che il gruppo stragi sta facendo»

283 views
0

Caltanissetta – «Mi auguro che la cattura del notissimo latitante, fatto storico ed eccezionale, non comporti un calo dell’attenzione dello Stato nei confronti delle criminalità organizzate. Anche perché Matteo Messina Denaro non era il capo dei capi. All’infuori del territorio di Trapani non era lui a comandare». Così il procuratore capo di Caltanissetta,  Salvatore De Luca nell’intervento, tradizionalmente fuori cerimoniale, all’inaugurazione del nuovo anno giudiziario.

«Sarebbe il migliore regalo per Cosa Nostra pensare che il più è fatto e che Cosa nostra è in via di smantellamento… per la mia esperienza professionale un mandamento mafioso si ricostituisce in un anno e mezzo circa e senza una pressione dello Stato avremmo una organizzazione forte come prima». , è andato avanti.

«Sino a questo momento  non ho ritenuto opportuno parlare delle indagini sulle stragi di Capaci e via D’Amelio. Con soddisfazione ho verificato in più occasioni che i mass media non hanno la minima idea di quello che il gruppo stragi sta facendo.È statisticamente provato che la violazione del segreto sulle indagini comporta notevoli danni per le indagini stesse», ha aggiunto De Luca.

«La Dda di Caltanissetta non ha un obiettivo unico predeterminato di queste indagini. Ci rendiamo conto che v’è una serie di filoni di indagini che appaiono meritevoli di essere approfonditi… noi intendiamo assicurare il massimo impegno affinché tutti i filoni vengano approfonditi. Il nostro obiettivo è quello di dire che abbiamo fatto tutto ciò che era possibile fare e ciò che abbiamo fatto ci consente di affermare questo. E si eviterà così che qualcuno si alzi e dica  “la magistratura avrebbe dovuto fare questo e questo non è stato fatto!”… si tratta di indagini difficilissime, molti dei protagonisti sono morti, sono passati trent’anni», è andato avanti.

Poi, con trasparenza ha aggiunto che «vi sono delle opacità di alcuni rappresentanti dello Stato e tutto questo rende il lavoro molto difficile per cui mi sento di assicurare il massimo impegno possibile dei giovani sostituti che lavorano con me e stanno facendo sacrifici enormi».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi