Home Cronaca «Irregolarità con il bonus cultura», chiesto processo a commerciante

«Irregolarità con il bonus cultura», chiesto processo a commerciante

776 views
0

Caltanissetta – La procura ha reiterato la richiesta di rinvio a giudizio a carico di un commerciante coinvolto in una indagine  della guardia di finanza sulla gestione dei bonus cultura.

Al centro della parentesi giudiziaria v’è il nisseno Gaetano Giorgio – assistito dall’avvocato Giuseppe Panepinto –  titolare di un negozio d’informatica a carico del quale è stato ipotizzato il reato di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato.

E nei suoi confronti l’Avvocatura della Stato – assistita dall’avvocato Giuseppe Spina – è costituita parte civile.

I fatti in questione risalgono a un paio di anni addietro. In particolare al tempo del bonus cultura previsto dal governo Renzi.

Secondo l’accusa il commerciante avrebbe consentito ai giovani di acquistare, con quei buoni, smartphone o tablet , piuttosto che libri o altro materiale didattico, cinema, musica e concerti, eventi culturali, musei, monumenti, parchi e teatro.

Sullo sfondo anche un sequestro di beni per lo stesso importo globale in questione che poi, su istanza della difesa, è stato rimodulato al ribasso.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi