Home Cronaca La medaglia d’oro alla dolce Maria Teresa

La medaglia d’oro alla dolce Maria Teresa

1.736 views
0

Mussomeli –Oggi sarebbero stati 47 anni. Il mio pensiero è rivolto a mia moglie, compagna di vita da quando eravamo poco più che bambini. In questa occasione desidero ringraziare di vero cuore il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Teo Luzi, per aver voluto conferire a Maria Teresa la medaglia d’oro in ricordo. Un grazie particolare al Comandante Provinciale di Caltanissetta, Colonello Vincenzo Pascale e al Comandante della Compagnia di Mussomeli, Capitano Giuseppe Tomaselli nonché ai Tenenti Colonnelli Forestali Andrea Li Volsi e Vincenzo Castronovo per essere sempre stati vicini a me ed alla mia famiglia, offrendo sempre la loro amicizia e facendo sentire la vicinanza di tutta l’Arma dei Carabinieri. Un grazie di cuore a tutti i medici (di ogni parte d’Italia) e agli operatori sanitari che hanno preso in cura Teresa con grande umanità e professionalità; a Padre Giovino, Padre Franzù, Padre Tuzzeo e a tutti coloro che hanno sempre pregato per noi; grazie a tutti i miei carissimi colleghi di Bergamo, Milano, Roma, Palermo, Caltanissetta e Mussomeli per il loro immancabile sostegno ed affetto e a tutti i colleghi di Maria Teresa. Grazie a Nino, Margherita, Enrico, Pamela, Luigi, Rossana, Maria Teresa, Alessandro, Raffaella, Nato, Andreina, Rosetta, Giuseppe, Debora, Rosanna, Federico, Enza Maria e a tutti i numerosi amici e parenti che ci sono stati sempre vicini nei lunghi anni di battaglia contro la malattia, con grande affetto e dedizione ed ancora, a tutti coloro che l’hanno conosciuta ed hanno apprezzato le sue grandi qualità umane e professionali. Un grazie di cuore anche a Pinuccio Favata, Presidente dell’Associazione “Oltre” e ad Aldo Amico, Presidente dell’Associazione ‘Lilt’, per aver fatto proprio un desiderio di mia moglie ed avermi accompagnato e supportato nella realizzazione del progetto “Teresa”, al fine di creare a Mussomeli un Centro per la prevenzione Oncologica e per l’erogazione dei seguenti servizi: documentazione ed informazione per le malattie oncologiche e neurodegenerative; creazione di gruppi di mutuo aiuto in detti ambiti; servizio di segretariato sociale; creazione di rete sociale per la sensibilizzazione, prevenzione ed attivazione di risorse rivolte ad affrontare dette problematiche“. Lo scrive l’avvocato Giuseppe Lanzalaco, ricordando la moglie nel giorno del suo genetliaco, il tenente colonnello Maria Tersa Catania, scomparsa il 23 gennaio 2022 all’età di 45 anni.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.5 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi