Home Cronaca “L’Asp ci convochi o proclamiamo stato di agitazione”. Ultimatum dei sindacati dell’ospedale...

“L’Asp ci convochi o proclamiamo stato di agitazione”. Ultimatum dei sindacati dell’ospedale di Mussomeli

673 views
0

Mussomeli –Le segreterie aziendali C.G.I.L-C.I.S.L.-U.I.L.-NURSIND del P.O. “Longo”, con l’ennesima richiesta di incontro inoltrata stamattina alla direzione strategica dell’ASP di Caltanissetta danno l’ultimatum al management. In una nota scrivono: “Nel giro di 20 giorni -con quella di oggi- sono 4 le richieste di incontro urgente inoltrate al management dell’ASP di Caltanissetta senza mai aver ottenuto il benché minimo cenno di risposta. O entro lunedì prossimo ci convoca o proclamiamo lo stato di agitazione. In quest’ultima richiesta abbiamo messo in indirizzo anche il sindaco di Mussomeli ed il Prefetto di Caltanissetta. Una situazione inverosimile quella della presenza a singhiozzo dell’anestesista 24/24 nel presidio che continua dal 2 gennaio e che, ad oggi, non ha avuto soluzioni concrete salvo presenze, nel rispetto dell’orario di lavoro, dell’unica anestesista presente e in due occasioni con specialisti provenienti da Caltanissetta. La situazione attuale del nosocomio presta facilmente il fianco ad interpretazioni di un ospedale che, così com’è, serve a poco o forse a nulla dimenticando che è un presidio cha affronta e risponde alle esigenze di una popolazione vasta e variegata come quella del Vallone. L’ospedale di Mussomeli è indispensabile per tutta la zona Nord e per molti paesi della provincia di Agrigento e Palermo. Se ne faccia una ragione chi la pensa diversamente”

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.5 / 5. Vote count: 6

Vota per primo questo articolo

Condividi