Home Cronaca Lunedì scorso l’ultimo saluto commosso allo sfortunato Santo Arnone

Lunedì scorso l’ultimo saluto commosso allo sfortunato Santo Arnone

5.564 views
0

Bompensiere – Si sono tenute, lunedì, presso la chiesa del S.s. Crocifisso di Bompensiere, le esequie di Santo Yves Arnone, il quarantatreenne deceduto domenica, all’interno della sua abitazione, a causa di un malore improvviso. Una morte inaspettata che si aggiunge al lungo e triste bollettino delle giovani morti impensate e impensabili. “Un ragazzo tranquillo, cordiale, incline alla relazione”, così lo ricorda, con non poca amarezza, il quasi coetaneo sindaco, Salvatore Virciglio, all’indomani del funerale, ancora sconvolto per quel “fulmine a ciel sereno” che ha devastato una comunità. “In un paese così piccolo è come se se ne fosse andato un componente della famiglia, per ognuno di noi”, aggiunge il primo cittadino di Bompensiere. Il giovane viveva con la mamma, alla quale non è stato risparmiato neanche il trauma della scioccante constatazione della morte del figlio, “avvenuta nella sua camera”. Molto partecipato il funerale -interrotto da più applausi- non solo dalla comunità locale ma anche da famiglie residenti all’estero e dei comuni vicini. Oltre alla mamma, Santo Yves lascia una sorella e la nipotina piccolissima, alla quale, per circostanze particolari, aveva fatto da padre. E ancora si cerca il modo -se mai ci sarà- di spiegare ad un’anima innocente, di appena quattro anni, la spietata crudeltà della vita. Che colpisce ancora una volta e ancora più forte!

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi