Home Politica M5S attacca: “Sabato caos al mercato settimanale per inefficienza dell’amministrazione comunale”

M5S attacca: “Sabato caos al mercato settimanale per inefficienza dell’amministrazione comunale”

903 views
0

Campofranco – Il mercato rionale a Campofranco è finito nel caos, colpa dell’incapacità dell’amministrazione comunale. A sostenerlo è il gruppo consiliare del Movimento 5Stelle del centro nisseno che in una nota a firma del capogruppo, Enrico Lipari, scrive: “Sabato scorso a Campofranco si è assistito ad una scena vergognosa ed incredibile. Dei poveri lavoratori, tra i più colpiti in questa crisi, i “mercatisti”, sono stati costretti a smontare le tende nel vero senso della parola e tornare a casa poiché l’amministrazione non ha ancora regolamentato a pieno regime il mercato settimanale e perché ormai da due settimane è sprovvisto di controlli da parte della polizia municipale poiché l’unico vigile rimasto sta usufruendo delle ultime ferie accumulate prima di andare in pensione il primo luglio. La vergogna sta nel fatto che dopo l’accaduto gli stessi lavoratori si sono riversati davanti al Comune tentando un incontro con il Sindaco il quale non solo non ha risposto ai loro messaggi e chiamate, non solo non ha avuto né il coraggio né tanto meno l’umiltà di riceverli e di ascoltare le loro voci ma utilizzando i soliti toni minacciosi ad alcuni di questi li ha avvisati della possibilità di non poter più lavorare a Campofranco.  Quella degli ambulanti è una protesta giusta e legittima. L’amministrazione dovrebbe passarsi una mano sulla coscienza e l’altra sul telefono o sul pc e contattare immediatamente il Prefetto di Caltanissetta per ovviare a questa incresciosa situazione. Il problema dell’ordinanza  – proseguono i pentastellati – che dovrebbe garantire il distanziamento sociale è facilmente risolvibile spostando il mercato in altre zone più ampie come p.zza Aldo Moro o p.zza Crispi, per quanto riguarda invece la situazione del mancato controllo locale, soltanto perché Campofranco è sprovvista del corpo di polizia municipale non è tollerabile bloccare attività commerciali per l’inettitudine di un’amministrazione di non essersi organizzata in tempo.  Non si capisce infatti quale sia la ratio secondo cui senza vigile non si possa fare il mercato con tutti gli ambulanti, compresa la vendita al dettaglio, mentre allo stesso modo gli alimentari possono usufruire dello stesso servizio. La giustificazione secondo cui senza vigile non ci sia controllo è la dimostrazione dell’inefficienza e dell’incapacità di questa amministrazione che non ha saputo organizzarsi e programmare in tempo tutti quegli adempimenti che hanno portato a questa assurda situazione. Tempi che si conoscevano già da oltre un anno e mezzo. Risale infatti a Gennaio 2019 – ricordano i grillini – l’ultima comunicazione da parte del secondo dipendente della polizia municipale che metteva a conoscenza l’amministrazione sul termine del rapporto lavorativo con il Comune a partire da Luglio 2019. In tutti questi mesi si è quindi perso tempo, evidentemente c’era altro a cui a pensare, fatto sta che ad oggi e per almeno altre due settimane il Comune di Campofranco sarà sprovvisto di controlli da parte di autorità comunali. E quindi, che si fa? Chiudiamo un paese?  Non è infatti solo il mercato settimanale  – conclude Lipari – ad essere rimasto senza controllo da parte della polizia municipale ma tutte quelle attività che oggi risiedono nel territorio di Campofranco, quindi secondo l’astruso ragionamento in atto in questi giorni dovremmo bloccare tutto? Invece così non è e nonostante l’assenza dei vigili la vita a Campofranco continua normalmente, quasi per tutti, tutti tranne gli ambulanti al dettaglio del Sabato”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi