Home Cronaca Mafia a San Cataldo, arrestato impresario di pompe funebri per scontare la...

Mafia a San Cataldo, arrestato impresario di pompe funebri per scontare la pena

2.211 views
0

San Cataldo – È per mafia che è stato condannato. Perché coinvolto, una decina di anni fa, nell’inchiesta «Nuovo Mandamento».

Ora s’è presentato in carcere perché la condanna a suo carico è divenuta definitiva. Così per l’impresario di pompe funebri sancataldese Diego Calì che era stato condannato a 4 anni e 8 mesi per associazione mafiosa. Ora deve scontare ancora oltre 3 anni

La vicenda giudiziaria che lo ha interessato, ha coinvolto anche altri indagati, uno dei quali poi condannato al carcere a vita per un omicidio consumato a San Cataldo.

Ma lui da questa imputazione, già in passato, è stato assolto definitivamente. Per un altro delitto, quello del cugino, prima è stato ritenuto colpevole e poi è arrivato il verdetto assolutorio anche per questo capo.

Per lui è rimasta in piedi la sola presunta appartenenza a Cosa nostra sancataldese.  E se in precedenza aveva rimediato a condanna a vent’anni di carcere, poi dall’ultimo passaggio in aula ne è uscito con una condanna a quattro anni e otto mesi proprio perché è caduta l’accusa di omicidio.

Da qui, adesso, l’arresto dell’impresario sancataldese chiamato a saldare il suo conto in sospeso con la giustizia.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi