Home Cronaca Mafia e agguati, chieste assoluzioni per capomafia e boss del Vallone

Mafia e agguati, chieste assoluzioni per capomafia e boss del Vallone

1.377 views
0

Campofranco – Capo mafia e boss vanno assolti. Lo ha chiesto la difesa facendo da contraltare alle pesantissime richieste già formulate dalla procura.

Così le difese del capomafia di Vallelunga, Giuseppe «Piddu» Madonia e il boss campofranchese, Mimì Vaccaro  – assistiti dagli avvocati Antonio Impellizzeri e Flavio Sinatra – finiti sul banco degli imputati delitto del niscemese Vincenzo Vacirca assassinato nel novembre del lontano 1983 da un paio di killer.

Secondo la tesi dei magistrati della direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta, Madonia sarebbe ritenuto il mandante perché, per il suo ruolo di vertice in Cosa nostra, avrebbe fornito il suo nullaosta.

Mentre Vaccaro sarebbe stato uno dei due sicari entrati in  azione. L’altro, gelese, è stato successivamente a sua volta ucciso.

Nei loro confronti il pubblico ministero Maurizio Bonaccorso ,  al termine delle sua requisitoria, ha già chiesto le loro condanne al carcere a vita.

Adesso, di contro, i legali dei due imputati hanno sollecitato un verdetto di non colpevolezza nei confronti dei rispettivi assistiti.

Secondo la ricostruzione investigativa, Vacirca sarebbe stato ucciso per una vendetta trasversale, in risposta a un precedente delitto di Mafia.

Ma il vero obiettivo dell’agguato sarebbe il fratello Giuseppe, a quel tempo latitante, e poi ucciso ugualmente ma diversi anni dopo.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.8 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi