Home Cronaca Messina Denaro fermato 7 anni in un posto di controllo nel suo...

Messina Denaro fermato 7 anni in un posto di controllo nel suo territorio, ma non fu riconosciuto

841 views
0

Palermo – Fermato a un posto di blocco non era stato riconosciuto. Quando, a quel tempo, il boss Matteo Messina Denaro era il ricercato numero «1». A rivelarlo è stato il procuratore di Palermo, Maurizio De Lucia.

È in provincia di Trapani, nel suo territorio che lo ha sempre protetto, che una pattuglia di carabinieri fermò un’auto su cui viaggiava il super latitante. Ma i documenti esibiti al posto di controllo erano sembrati assolutamente in regola. E, sulla sua permanenza nei luoghi dov’è nato e trascorso lunghi periodi della sua latitanza  , lo stesso procuratore De Lucia ha spiegato che «Messina Denaro ha vissuto a lungo nel Trapanese, il suo territorio, sicuro di non essere scoperto».

Sempre secondo il capo della procura del capoluogo isolano, Messina Denaro non sarebbe stato granché preoccupato di essere catturato, sia perché qualcuno lo avrebbe avvisato per tempo dei movimenti degli investigatori e poi perché le sue fotografie, in possesso a tutte le forze di polizia, erano assai datate nel tempo. Rendendolo difficilmente individuabile.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi