Home Cronaca Morì in ospedale, sei medici non hanno colpe 

Morì in ospedale, sei medici non hanno colpe 

1.314 views
0

Caltanissetta – Non reggono le accuse a carico di un drappello di medici finito al centro di un sospetto caso di malasanità: Ma loro di colpe non ne avrebbero avute proprio.

Sì, perché alla le contestazioni a loro carico sono finite in una bolla di sapone. Perché una super perizia disposta dal giudice, l’ennesima effettuata per il caso in questione ha tirato via le castagne dal fuoco per i sei medici. Tutti sanitari del reparto di medicina interna dell’ospedale «Sant’Elia» di Caltanissetta.

Verdetto assolutorio per il quarantunenne Christian Sgroi, il cinquantatreenne Gianfranco Gruttadauria, il sessantenne Giovanni Fulco, il sessantatreenne Umberto Castiglione, la cinquantatreenne Susanna Salvaggio e il sessantaquattrenne Bruno Fantauzza -assistiti dagli avvocati Giacomo Butera, Michele Micalizzi e Umberto Cascino – accusati di omicidio colposo.

Imputazione che ha affondato le radici nel decesso di Giuseppe Schifano. Il suo cuore,  il 17 agosto del 2012, si è fermato per sempre.

Quattro giorni prima era arrivato al «Sant’Elia, dopo avere ricevuto prime cure al «San Giovanni di Dio» di Agrigento.

Sarebbero state poi gravi problemi di cuore, mai emersi in precedenza, a causarne la morte. Ma sarebbero stati imprevedibili.

E anche il poll di esperti incaricato dal giudice è giunto alla conclusione che i medici chiamati in giudizio sarebbero esenti da ogni responsabilità.

Già in passato l’inchiesta era andata in archivio. Ma a impugnare erano stati i familiari della vittima, in particolare la moglie – assistita dall’avvocato Fabio Aleo – che poi si è costituita parte civile.

Ma alla fine dell’istruttoria dibattimentale che ne è derivata, il giudice ha ritenuto che «il fatto non sussiste» quanto alle imputazioni avanzate nei confronti dei sei medici ospedalieri.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi