Home Politica Mussomeli, il sindaco Catania al deputato Mancuso: “Non conosce normativa...

Mussomeli, il sindaco Catania al deputato Mancuso: “Non conosce normativa e mira a consenso sulla pelle dei precari”

903 views
0

Mussomeli – Il sindaco di mussomeli, replicando a Mancuso, interviene sul tema della stabilizzazione dei precari nel comune di Mussomeli, al fine di fornirele dovute e puntuali precisazioni che il caso merita. “Vicenda . esordisce Catania – che coinvolge decine di collaboratori del comune di Mussomeli da decenni, necessita di essere trattata con la serietà ed il rispetto delle prerogative normative che il caso comporta, senza lasciarsi andare a superficiali esternazioni che magari hanno il solo scopo di accattivarsi le simpatie di chi vive sulla propria pelle decenni di precariato.
Puntualizzo che i precari presenti nel comune di Mussomeli ad oggi sono complessivamente 66: 44 impegnati in attività socialmente utili (di cui una ha recentemente attivato la procedura per la
fuoriuscita dal bacino) e 22 titolari di contratto a tempo determinato (cd. contrattisti). Dunque, non sono 38, come erroneamente e goffamente affermato. Coerentemente con quello che consente il
quadro normativo (nazionale e regionale) e con quello che consente la sostenibilità finanziaria ed economica del nostro bilancio comunale, quando ciò sarà possibile il comune procederà ad una
progressiva stabilizzazione del personale precario, previo coinvolgimento di tutte le organizzazionisindacali di settore. Spiace constatare che il deputato regionale che cita leggi a casaccio non abbia la piena conoscenza della normativa di riferimento che riguarda la “Capacità assunzionale dei Comuni”, contenuta nel Decreto attuativo (DM 17 marzo 2020) e nella circolare del Ministro per la Pubblica Amministrazione del 13 maggio
2020 che contiene i principali indirizzi applicativi del Decreto.  In base a questa nuova disciplina, infatti, i Comuni possono effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato nel limite di una spesa complessiva non superiore ad un valore soglia definito dalla stessa norma in funzione della fascia demografica. Per il comune di Mussomeli questo valore soglia necessario per poter stabilizzare è fissato al 27%, mentre
al momento – considerando gli ultimi tre rendiconti approvati – il comune si trova ad un valore soglia parial 37%. Purtroppo – conclude il primo cittadino – una delle cause determinanti di questo valore così alto (malgrado il comune in questi ultimi anni abbia registrato una significativa fuoruscita di personale con conseguente diminuzione dei costi relativi) è determinato dal peso del FCDE – fondo crediti di dubbia esigibilità. Proprio per questo motivo,attraverso l’ANCI, il nostro comune – unitamente ad altri – ha richiesto a più riprese e a gran voce una modifica della normativa sul FCDE che, per ragioni tecniche complesse da spiegare in un breve articolo,
penalizza molto i comuni meridionali”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1.8 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo

Condividi