Home Cronaca Mussomeli, sospetto caso di malasanità: l’Asp risarcirà un paziente  

Mussomeli, sospetto caso di malasanità: l’Asp risarcirà un paziente  

2.121 views
0

Mussomeli – È per un presunto caso di malasanità che l’Asp di Caltanissetta è stata condannata a risarcire per un intervento eseguito all’ospedale di Mussomeli. L’Azienda sanitaria provinciale dovrà sborsare poco più di 12 mila euro così come ha stabilito alla fine il tribunale nisseno.

La vicenda, che risale a poco meno di otto anni fa, ruota attorno al calvario vissuto da un paziente agrigentino. Di San Giovanni Gemini in particolare. Nel 2013 si è sottoposto a un intervento, in artroscopia, per la rimozione di una parte di menisco lesionata. Intervento che è stato eseguito all’ospedale di Mussomeli. Ma qualcosa non sarebbe andato per il verso giusto, perché già nell’immediato il paziente avrebbe accusato problemi nell’articolazione dello stesso ginocchio.

Pochi giorni dopo, peraltro, sarebbero sopraggiunte altre complicazioni – in questo caso di tipo polmonare embolia compresa – che lo avrebbero costretto a un nuovo ricovero all’«Immacolata Longo». Successivamente – perché alle precedenti complicazioni si sarebbero aggiunte anche una trombosi e un   accumulo di liquido all’interno della cavità pleurica – è stato affidato alle cure del «Sant’Elia» di Caltanissetta. Ma superati questi problemi, è rimasta però sempre limitata l’articolazione di quel ginocchio su cui erano intervenuti i sanitari di Mussomeli. Così, questa volta, l’uomo si è sottoposto a un nuovo intervento – che ad ogni modo non avrebbe risolto le problematiche, questa volta al centro ortopedico «Rizzoli» di Bologna. Ora il tribunale ha ritenuto che le disavventure vissute dal paziente agrigentino abbiano affondato le radici in quel primo intervento ortopedico a cui si è sottoposto all’ospedale Immacolata Longo di Mussomeli.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi