Home Cronaca “Nessuna scolaresca in quarantena, né alunni positivi. Basta bufale, Mussomeli paese virtuoso”

“Nessuna scolaresca in quarantena, né alunni positivi. Basta bufale, Mussomeli paese virtuoso”

3.757 views
0

Mussomeli –  “Non ci sono classi o scolaresche che oggi sono state messe in quarantena nella scuola primaria, né alunni risultati positivi tra ieri e oggi”. E’ tranciante l’assessore Daniele Frangiamore sulle voci, peraltro infondate, che si erano diffuse ieri, liquidate come “bufale”, e aggiunge: “Siamo in attesa di tamponi,  come ogni giorno“.  L’esponente della giunta Catania rivendica i meriti nel contrasto alla diffusione del coronavirus da parte di chi vive, amministra  e opera nel centro manfredonico. “Voglio ricordare – osserva Frangiamore –  che Mussomeli è il centro più grande del Vallone, qui ci sono, ad esempio,  scuole, uffici e l’ospedale, luoghi in cui il rischio di contagio è altissimo. Questo potenzialmente ci rende più vulnerabili ed esposti, eppure dal nostro paese non si è sprigionato nessun focolaio. Non è azzardato affermare che a Mussomeli il virus non si è diffuso, anche e soprattutto, per la diligenza e responsabilità di tutti, dai giovanissimi alle persone della terza età. I casi di positività riguardano persone che hanno contratto il virus altrove. Credo che sia stata portata avanti una campagna di informazione efficace, schietta e che non è scaduta né nel terrorismo psicologico e neppure nella superficialità. Per cui mi sento di dire, a nome dell’Amministrazione, che un plauso va ai cittadini mussomelesi che stanno tenendo un comportamento encomiabile. Siamo riconoscenti anche a preesidi, docenti e a chi lavora nelle scuole di ogni grado presenti a Mussomeli. Così come gratitudine .- prosegue il commercialista – va agli operatori sanitari, ai dipendenti comunali e degli uffici pubblici e privati, ai liberi professionisti, ai titolari di partita Iva chiamati a sostenere un fardello gravosissimo e agli impiegati  negli esercizi commerciali e, in generale, a tutti coloro che lavorano o prestano servizi a contatto col pubblico. Una menzione particolare meritano poi le forze dell’ordine. A tal proposito, su sollecitazione del sindaco Catania, con la Polizia Municipale stiamo svolgendo nei luoghi più delicati attività di controllo, informazione e prevenzione, soprattutto tra i giovanissimi. A me piace ripetere – conclude l’Assessore alla Protezione Civile – che l’emergenza Covid è come un esame ostico, se si è perseveranti, disciplinati e non ci si lascia cogliere impreparati, è più probabile superarlo bene e velocemente”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.9 / 5. Vote count: 16

Vota per primo questo articolo

Condividi