Home Cronaca Non era lui il rapinatore che ferì un anziano, cadono le accuse...

Non era lui il rapinatore che ferì un anziano, cadono le accuse per un giovane

413 views
0

Caltanissetta – Non era un rapinatore. Lo ha sancito il verdetto emesso dal tribunale nei confronti di un giovane che è stato processato perché accusato di avere assalito un anziano.

E invece ogni contestazione mossa a carico del ventiseienne nisseno Pietro Cammilleri – difeso dall’avvocatessa Valentina Di Maio – è caduta nel vuoto.

Sì perché il tribunale lo ha assolto, mentre l’accusa ne aveva chiesto la condanna a sei anni e sei mesi di reclusione e 1.800 euro di multa.

È stato chiamato sul banco degli imputati perché accusato di rapina e lesioni personali aggravate. Le avrebbe procurate – è stata la tesi accusatoria – nella maldestra azione ai danni di un ultraottantunenne, G.M. – assistito dall’avvocato Francesco Augello-  costituito parte civile.

Nell’ombra è rimasta sempre l’identità di un secondo rapinatore che non è mai stato individuato. Ma adesso per questa rapina non v’è un colpevole.

È nell’estate di quattro anni fa, a fine agosto in particolare, che l’azione è stata messa a segno. Mentre l’anziano stava camminando verso casa sarebbe stato preso di mira da due scippatori.

Gli hanno portato via il borsello ma facendolo finire per terra. E lo hanno pure trascinato qualche metro per portarglielo via. Dentro, oltre a documenti personali e un telefono cellulare, v’erano un paio di centinaia d’euro in denaro contante.

Documenti e soldi sono stati poi trovati per strada da due ragazzi extracomunitari, che in quella foto hanno riconosciuto un loro vicino e gli hanno restituito tutto.

Poi le indagini si sono catalizzate su Cammilleri, che l’anziano avrebbe riconosciuto in una foto segnaletica. Ma successivamente, in aula, si sarebbe mostrato un po’ confuso

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi