Home Attualità “Non solo di corsa, sulle ruote amo anche viverci”. Paolo Piparo e...

“Non solo di corsa, sulle ruote amo anche viverci”. Paolo Piparo e la vita da camperista

2.070 views
0

MUSSOMELI – Persona poliedrica, impiegato di banca di successo, si occupa di finanza. Conosciuto più per le corse rallistiche, dove per anni è stato un campione che ha scritto tante pagine di storia per questo sport che da sempre, fin dalla sua fanciullezza, è stato una costante della sua vita, fra le tante ha una passione smisurata per il camper e la vita da camperista. Amante della bella vita e di tutto ciò che significhi libertà e stare con gli amici, ha trovato nel camper uno scopo di vita.
Sinonimo di libertà e di viaggio estemporaneo, il camper, effettivamente, consente di godersi una vacanza anche nei periodi di alta e altissima stagione, di plasmare la tabella di marcia sulle proprie esigenze, ripensandola e variandola mille volte, e di immergersi totalmente nell’ambiente. Inoltre, organizzare una vacanza in camper risulta essere tra le scelte preferite degli italiani, sia essa una gita fuori porta o varie settimane in giro con la famiglia o con gli amici. Optare per l’utilizzo di questo
mezzo di trasporto garantisce un risparmio economico notevole, rispetto ad una prenotazione in albergo. Il settore del camper è, dunque, in ascesa e sono diverse le aziende di vendita e noleggio che adottano delle iniziative notevoli a favore dei propri clienti. Raggiunto telefonicamente il nostro Paolo dice la sua sul camper e questa passione che ha finito per dare un valore aggiunto alla sua vita:” Si parte per la vacanza, la meta non conta. Si, perché la meta per il camperista è solo un punto in cui
potrebbe terminare il viaggio, anzi, iniziare il viaggio di ritorno, quindi una meta. Le tappe intermedie sono quelle che creano le magie di posti non previsti. Quando si è stanchi di guidare ci si ferma, e voilà, un paesaggio collinare, una spiaggia, una montagna, paesini che non compaiono neppure sulla cartina! Magari vale la pena fermarsi non solo per dormire una notte, ma aspettare, poi scaricare la bici e fare una bella passeggiata alla scoperta di un posto da ricordare”. Ho coinvolto vari amici in questa mia passione per il camper e spesso partiamo insieme per il weekend, ognuno alla guida del proprio camper, anche per mete non eccessivamente lontane. Ultimamente siamo andati a San Vito Lo Capo, in occasione della chiusura della festa del Cous Cous, ogni volta è gioia, divertimento, giornate e serate indimenticabili e il pensiero è sempre alla prossima meta.

La galleria

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 14

Vota per primo questo articolo

Condividi