Home Cronaca Non sono trafficanti di droga», chiesta assoluzione per due fratelli di Mussomeli

Non sono trafficanti di droga», chiesta assoluzione per due fratelli di Mussomeli

1.412 views
0

Mussomeli – I due fratelli di Mussomeli non hanno nulla a che vedere con il traffico di droga e vanno assolti. Queste, in sintesi, le repliche della difesa che hanno fatto da contraltare alle pesanti richiesta di condanna già avanzate dalla procura.

In gioco, sotto il profilo processuale, vi sono le posizione del quarantenne Antonio Lattuca sul quale pende una richiesta di 12 anni e del fratello, il ventiseienne Alexander Giulio Lattuca – assistiti dall’avvocato Dino Milazzo – per il quale sono stati proposti 6 anni di reclusione.

Entrambi, tra le pieghe dell’inchiesta dei carabinieri del Ros, sono stati tirati in ballo per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. E per loro la difesa ha chiesto un verdetto assolutorio così come un presunto uomo di spicco di Cosa nostra a San Cataldo, il cinquantunenne Calogero Maurizio Di Vita che rischia 16 anni di carcere.

Questo il  quadro che la difesa ha prospettato in relazione alle richieste di pena già avanzate dai pm Maurizio Bonaccorso e Stefano Strino per 15 imputati che hanno chiesto e ottenuto di essere processati con rito abbreviato.

Dell’elenco degli accusati fanno parte anche il campofranchese Claudio Rino Di Leo, il mussomelese Giovanni Siragusa, i vallelunghesi Vincenzo Insinna e  Pietro Antonio Baudo, il sancataldese Vincenzo Scalzo  e, ancora, Domenico Avarello,  Domenico Mangiapane,   Filippo Cacciatore,  Francesco Pollara Giovanni Valenti,  Maurizio Matraxia,  Vito De Maria – assistiti dagli avvocati Salvatore Daniele, Calogero Vinci, Danilo Tipo, Dino Milazzo, Antonio Impellizzeri, Martina Vurruso,  Sonia Provenzano, Fabiana Giordano, Diego Giarratana, Salvatore Re, Gianfranco Pilato, Massimo Scozzari, Giuseppe Ortolani, Vincenzo Infranco, Carmelo Nocera, Davide Chibbaro, Corrado Sinatra, Giuseppe Barba, Giovanni Morgante e Antonio Pecoraro – chiamati a rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, rapina, tentata estorsione e  armi.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.5 / 5. Vote count: 6

Vota per primo questo articolo

Condividi