Home Cronaca Nove su un’auto, denunciato conducente che esibisce pure documenti taroccati

Nove su un’auto, denunciato conducente che esibisce pure documenti taroccati

1.289 views
0
immagine d’archivio

Caltanissetta – In nove su un’auto, senza mascherine protettive e chi guidava era pure clandestino. Ma non è finita qui. Perché lo stesso conducente ha pure esibito tre permessi di guida internazionali, che poi sono tutti risultati taroccati.

E alla fine l’uomo, un giovane di nazionalità nigeriana, è stato pure segnalato alla magistratura nissena per sostituzione di persona, false dichiarazioni sulla propria identità e per possesso di documenti falsi.

È lungo la statale 626 che la polizia ha fermato una Opel Zafira con nove persone a bordo. Gli otto passeggeri  erano tutti pakistani. Ammassati in quell’abitacolo e senza mascherine protettive.

Nel momento in cui il mezzo è stato intercettato il guidatore ha esibito patenti fasulle. Ma ha pure mostrato agli agenti un permesso di soggiorno non suo. Pure quello falsificato.

S’è poi scoperto che il giovane ha già avuto problemi giudiziari sul territorio italiano. Così gli è stato intimato dal questore di lasciare l’Italia entro sette giorni.

Ma non prima di avere subito il sequestro dell’auto, di essere sanzionato per guida senza patente e per avere trasportato sull’auto passeggeri in più rispetto al massimo consentito da omologazione. E per finire è stato pure denunciato.

Mentre gli otto pakistani sono stati accompagnati in questura per esser identificati e poi sono stati sanzionati per il mancato uso di mascherine.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 2.9 / 5. Vote count: 7

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi