Home Cronaca Peculato, condannato a 7 anni e mezzo dirigente dell’Asp   

Peculato, condannato a 7 anni e mezzo dirigente dell’Asp   

1.046 views
0

Caltanissetta – Dirigente dell’Asp di Caltanissetta condannato per peculato. La sentenza è stata emessa dal tribunale che lo ha pure assolto per alcuni dei tanti episodi a lui contestati.

Condannato a 7 anni e 6 mesi di reclusione il sessantaquattrenne Vito Claudio Maria Milisenna – difeso dagli avvocati Dino Milazzo e Sergio Monaco – dirigente dell’Azienda sanitaria provinciale accusato di peculato e falso.

Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna per una trentina di capi e la prescrizione per altri. E alla fine il tribunale lo ha riconosciuto colpevole di una ventina di capi, riferiti sempre alle stesse imputazioni, e per un’altra cinquantina ha emesso sentenza assolutoria «perché il fatto non sussiste».

Questo il verdetto che è stato emesso nei confronti del dirigente del settore medicina legale dell’Azienda sanitaria provinciale nissena.

Secondo la tesi accusatoria il professionista avrebbe effettuato consulente medico-legali private approfittando della struttura pubblica. E, peraltro, sempre secondo la tesi dei magistrati, nascondendo queste prestazioni all’amministrazione di appartenenza, così da non versare quanto dovuto nelle casse della sanità pubblica.

Questo, almeno, è stato il focus dell’inchiesta – curata dai carabinieri sotto il coordinamento della procura – che lo ha coinvolto e che sette anni fa ha fatto scattare pure un provvedimento cautelare a suo carico per fatti che, secondo gli inquirenti sarebbero avvenuti tra maggio 2013 e il febbraio 2015.

Di contro la difesa, replicando alle richieste del pm, aveva chiesto l’assoluzione totale del dirigente medico sostenendo la tesi che in quel momento non si sarebbe ritrovato nella veste di pubblico ufficiale

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi