Home Cronaca Pugni e schiaffi per spillargli i soldi, 3 arresti a Mussomeli

Pugni e schiaffi per spillargli i soldi, 3 arresti a Mussomeli

11.607 views
0
immagine di repertorio

Mussomeli – Sequestro di persona, estorsione e favoreggiamento personale. Queste le pesanti imputazioni che hanno fatto scattare l’arresto di due cognati di Mussomeli e di un parente di uno di loro.

Provvedimenti che sono frutto di una indagine dei carabinieri. Le ordinanza di custodia cautelare sono state emesse a carico del trentatreenne F.L.G., suo cognato, V.C. – che in passato avrebbero già avuto grane giudiziarie per furto e droga – e il parente di uno dei due, P.T., che avrebbe tentato, secondo la tesi accusatoria, di sviare le indagini.

Tutto sarebbe partito da un episodio di spaccio. Le indagini che ne sono derivate avrebbero consentito di squarciare i veli su uno scenario più ampio, quanto a presunti episodi illeciti e coinvolgimenti.

Nel loro mirino sarebbe finito un malcapitato che, ricorrendo a minacce e con la forza, sarebbe stato costretto pure a consegnare loro denaro.

Lo avrebbero intimidito e pure schiaffeggiato e preso a pugni. Fino a fare configurare, tra le pieghe delle loro presunte azioni violente, l’ipotesi di sequestro di persona.

Secondo i carabinieri e magistrati avrebbero pure falsificato un verbale di perquisizione e sequestro redatto dai militari di Villalba, proprio per raggirare la vittima e spillargli altri quattrini.

Da qui, le tre ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Caltanissetta su richiesta della procura che ha coordinato le indagini dei carabinieri guidati dal capitano Giuseppe Tomaselli.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi