Home Cronaca Riconoscimento a sorpresa per l’architetto Crisostomo Nucera

Riconoscimento a sorpresa per l’architetto Crisostomo Nucera

1.890 views
0

Mussomeli – Una targa per l’architetto Giovanni Crisostomo Nucera, Cris per amici e conoscenti, da parte dell’Istituto Comprensivo Vallelunga, Villalba, Marianopoli. L’idea è stata del collega ed amico Giuseppe Maria Spera, docente di Storia dell’arte a tempo pieno, che, a suggello della tanta passione profusa nell’insegnamento della sua materia -l’arte appunto!- più volte ha avuto il piacere di accompagnare gli alunni fra le meraviglie doriche della Valle dei Templi di Agrigento. “La più bella città dei mortali”, secondo il poeta di Cynoscephalae, dagli antichi giudicato “il maggiore dei lirici greci”. E, in tempi relativamente più recenti, candidata a Capitale italiana della cultura per il 2025. Parte da qui il sodalizio tutto bellezza e passione che ha legato i ragazzi alla figura dell’architetto Nucera, “bocca d’oro” e, quindi, eloquente per sua stessa natura! Una prima visita i ragazzi l’avevano fatta alla celeberrima “Vergine delle rocce”, la versione Cheramy esposta a Villa Aurea proprio a volere propiziare un 2025 d’eccellenza. Il pretesto della consegna è stato una visita alla Valle, con la scusa è stato invitato l’architetto che, ruolo a prescindere, “è stato sempre vicino e sensibile alle attività scolastiche dei ragazzi”. Alla presenza del professore Stefano Indelicato, fra una pletora di ragazzi entusiasti e vogliosi di scoprire, nel sito archeologico più grande al mondo, in quella che fu colonia gelese, si è consumato, il rituale fatto tutto di gratitudine e riconoscenza, sconfinato come quel “mare africano” dipinto dall’altro genio, questa volta di Akràgas. Perchè i ragazzi danno. Questo sanno fare se opportunamente gratificati. Una sorpresa tanto inaspettata quanto gradita che porta la firma della dirigente dell’istituto, Agata Rita Galfano.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi