Home Cronaca «Rubavano alimenti dalle cucine», chiesto il processo

«Rubavano alimenti dalle cucine», chiesto il processo

403 views
0

Gela  – La procura ha chiuso il dossier nei confronti di due presunti dipendenti ospedalieri infedeli. Accusati di avere arraffato prodotti aziendali.

E per questa vicenda i due, poco più di un paio di mesi fa, si sono visti piovere sul capo un provvedimento restrittivo. Per uno di loro, poi, è arrivata la libertà con obbligo di firma, per l’altro gli arresti domiciliari.

Ora è stata la stessa procura, nel chiudere le indagini, a chiedere per loro il giudizio immediato. Perché i due sono accusati di avere rubato prodotti alimentari all’ospedale «Vittorio Emanuele» di Gela.

Uno dei due peraltro, s’è ritrovato una seconda contestazione legata al ritrovamento, durante un’ispezione, di una pistola con il numero di matricola reso illegibile.

Questo lo scenario, sull’onda delle indagini eseguite dai carabinieri, che approderà al cospetto del giudice sulla base delle prove che gli inquirenti hanno già  raccolto a carico dei due presunti ladri di alimenti.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi