Home Cronaca Scommesse a sbafo per 175 mila euro, cadono le accuse per una...

Scommesse a sbafo per 175 mila euro, cadono le accuse per una «ludopatica» 

354 views
0

Caltanissetta – Cadono le accuse per una donna che sarebbe stata affetta da ludopatia. E che per questa patologia avrebbe effettuato giocate per migliaia e migliaia di euro al gioco del lotto, ma senza sborsare un solo euro.

Sì, perché a quel tempo era dipendente di una rivendita che era anche centro Lottomatica. E, puntata dopo puntata, il “buco” in termini economici, si sarebbe poi fatto consistente. Fino a raggiungere le proporzioni di decine e decine di migliaia di euro. Sfiorando, in particolare, il tetto dei 175 mila euro.

Per questo  è stata prima segnalata e poi è finita in giudizio per frode informatica e accesso abusivo a un sistema informatico.

Ma adesso per una trentaduenne nissena, trentaduenne A. G. – assistita dall’avvocatessa Monia Giambarresi  – le contestazioni si sono dissolte.

Già perché la parte offesa ha rimesso la querela che aveva trascinato l’imputata sotto processo e, la stessa, ha accettato la remissione.

Così il giudice  Nicoletta Frasca, sulla base degli ultimi sviluppi, ha dichiarato il non doversi procedere perché i reati si sono estinti.

I fatti  che sono stati al centro del procedimento si sarebbero concentrati nel mese di febbraio di cinque anni fa. È stato allora che la donna avrebbe giocato decine di schedine al «10 e lotto».

Ma avrebbe scommesso senza sborsare un solo euro. E il totale delle sue giocate avrebbe raggiunto in breve una cifra stratosferica.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi