Home Cronaca Sequestro beni Montante, colpo di spugna dal Riesame: restituiti gli immobili

Sequestro beni Montante, colpo di spugna dal Riesame: restituiti gli immobili

809 views
0

Caltanissetta – Colpo di spugna al sequestro di beni che era scattato a carico dell’ex dirigente nazionale di Confindustria, Antonello Montante.

È stato il tribunale del riesame ad accogliere l’istanza avanzata dall’avvocato Giuseppe Panepinto che ha impugnato il provvedimento emesso dalla corte d’Appello di Caltanissetta.

Sequestro di tipo cautelativo che era stato richiesto dal Comune di Caltanissetta, sull’onda del pronunciamento della stessa Corte in relazione al procedimento “madre” – per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e accesso abusivo al sistema informatico –  e in cui lo stesso ente locale si è costituito parte civile.

E la Corte ha riconosciuto un risarcimento valutato nell’ordine dei trentamila euro, ai quali si è pure aggiunto l’ammontare delle spese processuali, per un ammontare globale di poco superiore ai trentaseimila euro.

Ora il tribunale ha deciso per la restituzione dei beni a Montante, che erano stati “requisiti” un mese e mezzo addietro, in piena estate.

Il più in dettaglio tre immobili appartenenti all’ex presidente degli industriali siciliani e che nell’ultima decade di luglio sono finiti al centro della misura patrimoniale.

Più in dettaglio si tratta di tre immobili che si trovano a Serradifalco, due in via Dante Alighieri e un terzo in via Polizzi. Tutto, adesso, su istanza della difesa, è stato restituito all’ex presidente di Retimpresa Servizi srl di Confindustria nazionale.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi