Home Cronaca Sorvegliato speciale sorpreso nella notte con coltello e arnesi da scasso, denunciato...

Sorvegliato speciale sorpreso nella notte con coltello e arnesi da scasso, denunciato un trentaquattrenne

558 views
0

Caltanissetta – Lo hanno sorpreso in piena notte con arnesi da scasso. E, come se non bastasse, ha pure fornito ai poliziotti false generalità. Nei suoi confronti il questore Emanuele Ricifari ha emesso il foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno a Caltanissetta. È un trentaquattrenne, peraltro sorvegliato speciale, che adesso è stato denunciato per falsa attestazione a un pubblico ufficiale sulla sua identità personale, possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, porto di armi od oggetti atti ad offendere e violazione degli obblighi legati alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. È nella notte che una pattuglia lo ha sorpreso mentre si aggirava tra le vie dell’abitato nisseno, in via Napoleone Colajanni in particolare, vestito di nero ed a volto coperto. Lo hanno bloccato, ma ai poliziotti ha fornito generalità fasulle. È stato perquisito e addosso gli sono stati trovati un coltello e arnesi da scasso. È stato trasferito in questura e identificato. Gli agenti si sono resi conto che si trattava di un sorvegliato speciale con diverse precedenti giudiziari. La misura a suo carico lo avrebbe pure costretto a rimanere nella sua abitazione e ai poliziotti non ha saputo spiegare cosa stesse facendo, invece, fuori da casa tra le vie di Caltanissetta. Da qui il provvedimento di foglio di via obbligatorio. «Non si tratta di controlli fortunosi per le volanti», ha spiegato il questore. «L’azione di vigilanza nel territorio – è andato avanti – è sempre mirata a prevenire reati rilevando ogni indicatore quale, in questo caso, l’anomalo comportamento dell’individuo il cui atteggiamento per l’orario e la particolare vestizione ha richiamato l’attenzione degli agenti… Sono controlli di questo tipo che prevengono la perpetrazione ripetuta di furti ed altri reati da strada che generano insicurezza nei cittadini», ha concluso.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi