Home Cronaca Sospetti patrimoni mafiosi, scattano confisca e sequestro per mezzo milione di euro

Sospetti patrimoni mafiosi, scattano confisca e sequestro per mezzo milione di euro

894 views
0

Caltanissetta – Colpiti sospetti patrimoni mafiosi. Entrati nel mirino dei carabinieri. Due i provvedimenti patrimoniali emessi, uno definitivo, l’altro di primo grado.

La confisca – che ha interessato un appartamento nel quartiere Villagrazia di Palermo – ha consentito di mettere definitivamente le mani su un patrimonio di 250 mila euro appartenuto a Vincenzo Adelfio. Lui che è stato arrestato nel marzo 2016 perché coinvolto nell’operazione ribattezzata «Brasca» perché accusato di aver fatto parte della famiglia mafiosa di Palermo Villagrazia.

Secondo gli inquirenti, in particolare, sarebbe stato punto di riferimento per l’imposizione delle estorsioni in quell’area.

Nel successivo processo è stato condannato in primo e secondo grado a nove anni e quattro mesi di reclusione.

Il sequestro, invece, è stato disposto a carico di Vincenzo Toscano. In questo caso è stato “requisito” un appartamento e le sue pertinenze a Palermo, nella zona di Belmonte Chiavelli.

Toscano è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare nel marzo del 2019 con l’accusa di far parte del mandamento mafioso di Porta Nuova.

Contestazioni che gli sono stati mosse tra le pieghe dell’operazione «Atena». Secondo le indagini dei militari sarebbe emerso come il mandamento mafioso di Porta Nuova avesse organizzato le piazze di spaccio di stupefacenti. È stato pure contestato il reato di illecita concorrenza aggravata dal metodo mafioso, per avere imposto la fornitura di caffè a bar di quella zona. E, infine, sono stati smascherati i presunti autori di cinque, tra estorsioni consumate e tentate, nei confronti di imprenditori e commercianti costretti a versare quattrini nelle casse di cosa nostra.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi