Home Cronaca Sutera, a cusa del Covid rimandati festeggiamenti solenni. Ieri messa a porte...

Sutera, a cusa del Covid rimandati festeggiamenti solenni. Ieri messa a porte chiuse e musica dai balconi

1.068 views
0

Sutera – Ogni anno, dal 1488,  il Martedì dopo Pasqua, i fedeli, le Autorità locali, le Confraternite e la banda musicale sono presenti alla Solenne Messa e Processione, che accompagna la Statua di San Paolino e le “Sante Casce”, Sacre Urne, di San Paolino e Sant’Onofrio, dal Santuario, sul Monte, fino alla Chiesa di Sant’Agata. A distanza di 522 anni, a causa della pandemia da Covid-19, la Festa è stata rimandata alla fine dell’emergenza. L’Arciprete Padre Leonardo Mancuso ha officiato la Santa Messa, a porte chiuse, nel Santuario di San Paolino, alla quale erano presenti il Sindaco, Giuseppe Grizzanti, e il Presidente del Consiglio Comunale, Onofria Marina Malta. Le due Autorità hanno partecipato con immenso piacere, ma anche con molta tristezza nel cuore, per affidare l’intera cittadina di Sutera ai Santi Compatroni, e in modo particolare, a San Paolino, nel giorno della sua festa. Alla fine della celebrazione Padre Leonardo ha benedetto tutta la comunità, affacciandosi dalla Piazza del Monte. I suteresi, coscienti della situazione, sono rimasti tutti nelle proprie case, seguendo la diretta streming della Messa. Alla fine della Celebrazione, i “tammurinara di San Paolino” e i componenti della banda musicale “G. Diliberto” hanno organizzato dei flash mob dai propri balconi, per non far passato inosservato un giorno così importante per la tradizione e la fede suterese.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.6 / 5. Vote count: 10

Vota per primo questo articolo

Condividi