Home Cronaca Sutera, la professoressa Francesca Munì coinvolge gli studenti nella promozione dei tesori...

Sutera, la professoressa Francesca Munì coinvolge gli studenti nella promozione dei tesori del paese

3.974 views
0

Sutera – Nell’anno scolastico 2020/21, le classi 1ͣ e 2ͣ A della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici” di Mussomeli”, plesso “Sen. G. Mormino” di Sutera, guidati dall’insegnante referente, prof.ssa Maria Francesca Munì, hanno partecipato al concorso “Ti racconto un posto”, nell’ambito del progetto di Educazione civica e ambientale “Identità ritrovate. Alla riscoperta del patrimonio di storia, arte, natura e delle tradizioni civiche italiane”, proposto dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Gli alunni, grazie allo stimolo dell’instancabile docente Francesca Munì, animati dal desiderio di riscoprire, preservare e promuovere il territorio di Sutera e i tesori del patrimonio naturale e storico, oltre che le tradizioni che esso custodisce, hanno realizzato, grazie anche alla disponibilità dei genitori, due elaborati multimediali dal titolo: “Il Rabato: un tributo alla bellezza delle tradizioni” e “Il santuario rupestre in contrada San Marco a Sutera”.

Nel primo elaborato gli alunni, tra i vicoli in pietra lavica e calcarea del Rabato, tra i suoi cortili arabi, le crepe delle vecchie case di gesso, la musica evocativa in dialetto siciliano del cantastorie Nonò Salamone, hanno ricostruito uno scenario nel quale è possibile gli antichi mestieri e riti.

“Questo progetto – ja spiegato la professoressa Munì –  oltre a favorire l’apprezzamento per il territorio in cui gli studenti vivono, è volto anche a preservarlo e a promuoverlo attraverso azioni e comportamenti responsabili ed ecosostenibili. In questa ottica cercheremo di inculcare l’importanza di valorizzare i beni di interesse storico, artistico, etnoantropologico, ambientale e paesaggistico di Sutera”.

Altrettanto significativo è il secondo elaborato multimediale sul santuario rupestre di San Marco, al cui interno si trovano degli affreschi bizantini risalenti ad un periodo, compreso tra il X e il IX secolo d.C.. Gli alunni hanno realizzato video e contenuti multimediali. I video

 

 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.1 / 5. Vote count: 42

Vota per primo questo articolo

Condividi