Home Cronaca Tentò d’investire randagi e una donna che li difese, anziano finisce sotto...

Tentò d’investire randagi e una donna che li difese, anziano finisce sotto processo

711 views
0

Caltanissetta – A tutta velocità avrebbe tentato di travolgere prima tre cani e poi una donna che posta a protezione degli animali. E per schivare l’auto s’è pure ferita.

Una sorta di raptus che adesso un settantatreenne nisseno, Giovanni Frenda –  assistito dall’avvocato Michele Micalizzi – paga a caro  prezzo perché è stato disposto un processo a suo carico.

E la procura ha ipotizzato nei suoi confronti un pacchetto di contestazioni, ossia tentata uccisione di animali, violenza privata aggravata, lesioni personali aggravate e minacce.

Nei suoi confronti hanno chiesto di costituirsi parti civili  –  assistiti dagli avvocati Gabriella Giordano e Salvatore Patrì  – la donna rimasta ferita, la cinquantenne Sabrina Vincenzina Giunta e  il Wwf.

I fatti che saranno al centro del dibattimento risalgono al 6 novembre di tre anni fa e sono avvenuti a Caltanissetta, in via XXV Aprile in particolare.

Quel giorno l’anziano, al volante della sua auto, avrebbe puntato dritto contro tre randagi che camminavano per strada. A salvarli è stato l’intervento della donna che ha fatto loro da scudo.

Ma nonostante tutto l’uomo non avrebbe rallentato la corsa, anzi le sarebbe passato radente costringendola a gettarsi per terra.

Nella caduta ha poi riportato ferite un’anca e un braccio che i medici dell’ospedale Sant’Elia hanno giudicato guaribili in una decina di giorni.

E non è finita qui. Già perché l’anziano, non contento le si sarebbe fatto incontro minacciosamente ripetendole più volte «Si nun tinni vai iccà, ti sputu in facci», mimando il gesto di lanciarle contro un sasso stretto tra le mani.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi