Home Cronaca «Una stanza tutta per sé», nasce nella caserma dei carabinieri un’aula protetta...

«Una stanza tutta per sé», nasce nella caserma dei carabinieri un’aula protetta per donne vittime di violenza di genere

1.294 views
0

Caltanissetta – «Una stanza tutta per sé» in quella che un tempo era la roccaforte di Cosa nostra. Un’aula per le audizioni protette di donne allestita all’interno della compagnia dei carabinieri di Corleone. «La realizzazione di spazi dedicati è un concreto invito a far emergere i reati della violenza di genere che solo tramite la denuncia possono essere affrontati e superati», è stato evidenziato.

 Presente alla cerimonia inaugurale, tra gli altri, il generale di brigata Luciano Magrini, comandante provinciale dei carabinieri di Palermo.

Il tradizionale taglio del nastro è stata pure l’occasione per un momento di preghiera del cappellano militare, don Salvatore Falzone , che ha esteso la sua benedizione a tutti i partecipanti ed a una delegazione dell’associazione nazionale carabinieri.

«Una stanza tutta per sé  – è stato sottolineato durante la cerimonia inaugurale – è  un ambiente protetto che tende a trasmettere una sensazione di accoglienza differente da quello istituzionale che usualmente circonda chi deve esternare le proprie sofferenze. La crescente sensibilità del tema – è stato aggiunto – è un segnale di concreta apertura nei confronti delle vittime della violenza di genere, le quali vengono accompagnate passo per passo in questo percorso dai militari della “rete antiviolenza” dei carabinieri di Palermo, referenti qualificati che hanno perfezionato lo studio sui fattori di rischio, sulle procedure di intervento e sull’accesso al “sistema giustizia”, con particolare riguardo alle misure a sostegno delle vittime».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi