Home Cultura Consorzio universitario, anche “tessitura artistica” nel corso “moda & tradizione artigiana”

Consorzio universitario, anche “tessitura artistica” nel corso “moda & tradizione artigiana”

371 views
0

Caltanissetta – Guardando anche alla tessitura artistica. Il corso “Moda & tradizione artigiana” a cura del Consorzio universitario di Caltanissetta, inseno al progetto Skill”, infatti, non sarà soltanto “ricamo e merletto”.

Docente è Giovanna Seminatore, ferma sostenitrice dell’importanza di una scuola dei mestieri ed esperta dell’antica arte della tessitura con una visione, assai attuale, sotto forma imprenditoriale.

«Ne emergerà un percorso formativo professionalizzante che spazierà nel mondo della moda a tutto campo aprendosi verso l’abbigliamento, l’arredamento e gli accessori non soltanto nella realizzazione , rigorosamente artigianale, dei manufatti ma anche nella promozione e commercializzazione del prodotto realizzato», è stato spiegato dagli organizzatori del nuovo corso.

«Moda & tradizione artigiana, a partecipazione gratuita, è un percorso promosso per chi si appresta a entrare nel mondo del lavoro o per chi è già esperto del settore ma desidera acquisire nuove competenze… Quello della moda è un settore sempre in crescita che va alla ricerca di innovazione costruita anche con la riscoperta della tradizione», è stato aggiunto.

Giovanna Seminatore, docente del corso, dopo la formazione ricevuta a San Cataldo ha proseguito il suo percorso di conoscenza dell’arte della tessitura all’Accademia delle Belle arti di Palermo e Firenze. Conclusi gli studi ha lavorato per quasi venticinque  anni come scenografa nei teatri «trasformando la “scatola nera” del palcoscenico in un microcosmo nel quale lo spettatore ritrovava visivamente il messaggio raccontato nella pièce». L’esperienza è proseguita anche con il cinema lavorando a Cinecittà con diversi registi tra cui Ettore Scola.

Peraltro ha investito tempo ed energie nel sociale supportando l’avviamento professionale di donne vittime di violenza affidate ad associazioni locali o in cerca di un’emancipazione dalla povertà dell’Africa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi