Home Pane e Vino La Frascatula: aromatica vellutata di finocchio selvatico

La Frascatula: aromatica vellutata di finocchio selvatico

1.307 views
0

Con la “frascatula”, ossia vellutata di finocchio selvatico, vi porto ad assaporare tutta la semplicità e la genuinità di un tempo, un piatto veramente povero, in cui a saziare, più che la sostanza è il profumo che richiama le note di anice.

Un piatto arricchito, a volte, con qualche pezzetto di pancetta o lardo, dove il sapore ed il profumo principiare è dato, dal finocchietto selvatico, oppure in sostituzione, da ciò che oggi rappresenta uno scarto, ossia la barba del finocchietto.

Per intenderci le piccolissime foglioline verdi, che creano il cespuglio sopra il finocchio.

Cos’ è esattamente la “frascatula” o frascatila? 

Si tratta di una vellutata di finocchietto selvatico ed in certi casi il lardo o la pancetta, per dare più sapore e “sostanza” al piatto.

Il Finocchio: benefici per la salute: 

Ricco di proprietà importanti per la salute e il benessere dell’organismo: Il finocchio contiene vitamine, sali minerali, fibre ed è un vero e proprio toccasana per la salute del fegato con notevoli proprietà:

  •  Proprietà diuretiche e ipotensive;
  • Benefici espettoranti del finocchio;
  • Attività antiossidante e antitumorale;
  • Qualità antistress;
  • Benefici digestivi del finocchio;
  • Utili nella perdita di peso poiché finocchi hanno un ridotto contenuto calorico con proprietà sazianti.

Come si prepara la “frascatula”? Scopriamo insieme come trasformare lo scarto in risorsa.

INGREDIENTI:

  • 1 l di acqua
  • 250 g di semola di grano duro
  • 1 spicchio di aglio
  • olio Evo
  • finocchietto selvatico (in alternativa la parte verde chiamata barba)
  • sale q.b.

UTENSILI- STRUMENTI: 

  • pentola
  • setaccio
  • frusta da cucina
  • tagliere
  • coltello

PROCEDIMENTO:

Lava e tagliala finemente il finocchietto selvatico. In una pentola fai soffriggere l’olio Evo ad aggiungi lo spicchio di aglio tagliato a pezzetti, (se non è di tuo gradimento puoi lasciarlo intero e toglierlo successivamente).

Aggiungi l’ acqua e la farina setacciata, un pò per volta. Con l’aiuto di una frusta, mescola sempre nello stesso verso, per evitare la formazioni di grumi. Continua a mescolare fino ad ebollizione e finché la vellutata di finocchietto selvatico si sarà leggermente addensata. Aggiungi il finocchio selvatico, lascia ancora sul fuoco per circa 3 minuti, finché la “frasquatula” si sarà addensata. Procedi con l’impiotamento, aggiungi un filo di olio Evo e servi in tavola.

Ti è piaciuta la ricetta? Seguimi su :

Facebook 

Intagram

Saporapp 

Rubrica Pane e Vino di Castello Incantato

Consiglio: 

Puoi accompagnare la pietanza con dei crostini di pane tostati.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.5 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi